Quanti mandarini mangiare al giorno per dimagrire? Ecco la risposta

191
Fresh tangerine on a wooden surface, are illuminated the sun.

I mandarini sono agrumi di origine cinese, che in Italia si coltivano soprattutto nelle regioni meridionali come Calabria e Sicilia. I mandarini sono molto usati sulle nostre tavole non solo per il loro gusto unico, ma anche e forse soprattutto per i benefici che apportano alla salute, infatti sono ricchi di vitamina C e contengono anche zuccheri semplici, fibre, vitamina A e vitamine del gruppo B, sali minerali importanti quali potassio, magnesio, calcio, ferro e acido folico.

Tra i benefici principali posseggono quello di combattere i malanni stagionali ed infatti sono consigliati per affrontare febbre, raffreddore e l’influenza per la loro capacità di rinforzare il sistema immunitario dell’organismo. Inoltre, i mandarini salvaguardano anche la salute di capillari e mucose.

I mandarini fanno anche dimagrire, ma quanti mandarini mangiare al giorno per dimagrire? A questa domanda rispenderemo nel prosieguo dell’articolo.

I benefici dei mandarini per la nostra salute

I mandarini non sono solo efficaci contro i malanni di stagione, hanno infatti moltissimi altri benefici da donare alla nostra salute.

Prima di tutto sono ottimi nello svolgere un’azione digestiva e di protezione dell’intestino. Inoltre questi agrumi hanno la capacità di tenere sotto controllo la pressione e di proteggere il nostro corpo dai rischi di ictus, infatti dopo recenti studi è stato scoperto che i mandarini sono in possesso di proprietà antitumorali, soprattutto difende da quello al fegato e all’apparato digerente.

Questo frutto è anche amico della vista, di ossa e capillari e aiuta a rinforzare le difese immunitarie, tiene sotto controllo i livelli di colesterolo nel sangue, oltre a supportare il nostro organismo in caso di asma e bronchite.

I mandarini combattono la cellulite

I mandarini apportano anche altri benefici oltre a quelli già elencati, infatti riescono a combattere la cellulite, il nemico numero uno delle donne, infatti da questo frutto si ricava un olio molto impiegato per contrastare la buccia d’arancia che si applica localmente sulle zone colpite da cellulite. In più sono molto utili per sconfiggere la ritenzione idrica, perchè sono diuretici.

Questi agrumi riescono a far dimagrire grazie alla presenza di fibre, che assicurano l’effetto di sazietà, e alle pochissime calorie che contengono. In 100 grammi di prodotto sono contenute appena 53 calorie. Tuttavia, rispetto agli altri agrumi presentano un apporto energetico più alto e non bisogna eccedere con il loro consumo soprattutto se si è affetti da diabete mellito tipo 2 o sovrappeso.

Quando è meglio mangiare mandarini

In genere i mandarini si mangiano freschi, ma volendo possono anche essere spremuti per produrre succhi gustosi e ricchi di sostanze benefiche per il nostro organismo.

Ottimi anche per dolci che non fanno ingrassare, infatti possono essere usati per comporre crostate molto gustose.

I mandarini possono essere consumati in qualunque momento della giornata, ma sono indicati soprattutto come spuntino di metà mattina o come merenda il pomeriggio.