Mangiare cachi tutti i giorni fa male? Ecco la verità

202

I cachi sono frutti originari delle zone orientali, molto apprezzati anche in Italia per il loro sapore dolce, per avere una consistenza morbida e soprattutto per i benefici che apportano al nostro organismo.

Sono ricchi di sali minerali e vitamine, che li rendono un alimento prezioso per il sistema nervoso e per tanti altri benefici sull’organismo umano.

I cachi sono frutti tipicamente autunnali e per questo si possono consumare all’incirca per tre mesi all’anno e proprio in quei mesi è consigliato inserirli di diritto nella propria alimentazione.

Mangiare cachi tutti i giorni fa male?

E’ una domanda questa molto ricorrente, proprio perchè nel periodo in cui i cachi sono in commercio il loro consumo è quasi giornaliero.

Ma proprio perchè si possono consumare per pochi mesi all’anno, mangiarli tutti i giorni non può fare altro che apportare enormi benefici, quindi mangiare cachi tutti i giorni non fa male, anzi, è consigliato consumarli ogni giorno della settimana.

I benefici di mangiare cachi tutti i giorni

Mangiare cachi tutti i giorni consente al nostro organismo di assimilare tanta energia per affrontare al meglio la giornata (nel caso vengano consumati a colazione), rafforzano il sistema immunitario grazie al contenuto di vitamine e sali minerali, aiutano ad assorbire meglio il ferro, sono ottimi per il morale, perchè sono capaci di metterci di buon umore, aiutano a contenere lo stress, reidratano l’organismo, migliorano il transito intestinale combattendo così la stitichezza, puliscono l’intero organismo, facilitano la diuresi liberando tossine e grassi in eccesso, aiutano ad abbassare i livelli di colesterolo LDL (cattivo) nel sangue.

Tutti questi benefici si possono ottenere mangiando almeno uno di questi frutti al giorno, ma anche metà se è molto grande.

Quanti cachi mangiare al giorno?

Essendo molto zuccherosi non bisogna esagerare con la quantità di cachi da consumare ogni giorno, quindi come già accennato è consigliabile mangiarne uno al giorno o anche metà se il frutto è abbastanza grande, per evitare che i troppi zuccheri abbiano effetti negativi sulla salute.

Controindicazioni dei cachi

Sempre a causa della tanta presenza di zuccheri, il consumo di cachi è sconsigliato a coloro che soffrono di glicemia alta o ha problemi di diabete o nella gestione degli zuccheri.

Coloro che seguono una dieta dimagrante dovrebbero prima consultare il proprio nutrizionista per sapere se è possibile mangiarli e in che quantità.

Infine, per chi ha problemi di digestione o legati all’intestino (così come in caso di qualsiasi patologia in atto), prima di consumarli è sempre bene rivolgersi al medico.