Mangiare riso a colazione: ecco le conseguenze

523

Il riso a colazione fa molto bene. In tante parti del mondo il riso, infatti, viene mangiato a colazione. In Cina il significato di colazione è addirittura “riso del mattino”. In Giappone il piatto forte della colazione è il riso lessato. Nelle Filippine la colazione è con il riso. Gli indiani sono i veri buongustai della colazione a base di riso.

Il riso a colazione, quindi, fa bene perché è digeribile ed associa l’elevato assorbimento a livello intestinale dei nutrienti contenuti. Il riso possiede proteine di buona qualità e contiene acidi grassi essenziali con molto potassio e poco sodio. Il riso a colazione, quindi, è indicato per chi soffre di ipertensione arteriosa.

Cosa mangiare la mattina a colazione?

Prima di iniziare la colazione bisognerebbe bere quattro bicchieri di acqua fresca a stomaco vuoto. In questo modo si purifica il corpo prima di iniziare a mangiare. La fresca acqua va bevuta facendo pause di un paio di minuti tra un sorso e l’altro. Dopo circa 45 minuti dall’ultimo sorso si può iniziare a fare colazione.

A colazione non dovrebbe mancare il latte perché è un’ottima fonte proteica e fornisce il calcio. Il latte si può sostituire con lo yogurt naturale che apporta anche fermenti lattici vivi utili alla flora batterica intestinale. Latte e yogurt forniscono proteine, vitamine, sali minerali e anche zuccheri semplici.

Cosa non mangiare la mattina a colazione?

Bisogna evitare di mangiare i cereali ovvero quei prodotti che vengono comunemente chiamati cereali per la colazione ma che dei veri cereali in genere non hanno praticamente più nulla. Questi prodotti non sono una scelta nutriente e sana sia per adulti che per bambini, come sostiene la pubblicità, ma dei cibi elaborati industrialmente che contengono solo piccole quantità di cereali raffinati insieme a molti zuccheri e grassi. La raffinazione di questi prodotti gli fa perdere i nutrienti utili. Alcuni produttori, infine, cercano di nascondere l’elevato contenuto di zucchero di questi prodotti attraverso l’aggiunta di vitamine e minerali di sintesi.

Quali sono i benefici del riso?

Il riso riequilibra la flora intestinale e protegge la funzione dei reni. Il riso è consigliato in caso di uricemia, nefrite e gotta e anche nei casi di insufficienza renale. Il riso svolge un’azione anti-stress grazie all’alto contenuto di potassio, di vitamina B e di acidi grassi essenziali Il riso può essere utilizzato come ingrediente di base nelle ricette di bellezza. In particolare, l’amido di riso polverizzato è indicato per pelli delicate. Il riso bianco è ricco di amido ed ha proprietà astringenti. Il riso Basmati è particolarmente indicato come contorno in sostituzione del pane.

Quali sono i benefici del riso soffiato?

Il riso soffiato è un tipo di riso ottenuto dal trattamento a temperature e pressioni elevate dei chicchi di Oryza sativa. I semi vengono scaldati a 300-400 °C e portati a pressione elevata. Si ottiene una sorta di esplosione dell’acqua presente al loro interno e l’espansione del chicco di riso. Il riso soffiato aiuta a soddisfare i fabbisogni di potassio che è l’alleato della salute cardiovascolare. Il riso soffiato apporta magnesio ed è una fonte di zinco e di selenio importante per la funzione antiossidante. Il riso soffiato ha un basso contenuto di sodio.