Cosa significa mangiare a colori? Ecco la risposta. Lo sapevi?

Mangiare a colori: oggi andremo a vedere insieme cosa significa e perché sarebbe molto utile mangiare in questo modo per restare in salute. E’ un metodo ottimo per restare in  salute e anche per prevenire alcune patologie.

Cosa significa mangiare a colori?

I 5 colori della salute sono:

  1. Rosso: la frutta e la verdura di colore rosso contengono quantitativi elevati di licopene e antocianine.
  2. Blu/Viola: la frutta e la verdura di colore blu e viola contengono molte antocianine, carotenoidi, vitamina C, potassio, e magnesio.
  3. Giallo/Arancio: apportano molti flavonoidi, carotenoidi e vitamina C.
  4. Verde: frutta e verdure verdi contengono clorofilla, carotenoidi, magnesio, vitamina C, acido folico e luteina.
  5. Bianco: apportano polifenoli, flavonoidi, potassio e vitamina C.

La Medicina Tradizionale Cinese, nell’ambito della dietetica, considera i cibi, non tanto in base al potere energetico delle calorie, ma in funzione di altri parametri, ad esempio in  funzione dell’impatto che hanno sugli organi e sullo stato del nostro organismo. Cosi i cibi sono classificati in funzione del loro sapore, della natura calda o fredda, e anche in base al colore.

Anche la medicina Indiana Ayurveda attribuisce molta importanza ai colori degli alimenti. Ancora oggi la cucina orientale dedica particolare attenzione all’accostamento dei vari colori degli alimenti che mettono nei loro piatti.

I colori degli alimenti giocano un ruolo fondamentale. Da un lato il colore è determinato da classi di sostanze contenute in verdura e frutta, che conferiscono molte importanti qualità nutrizionali, dall’altro i colori dei cibi contribuiscono a determinare la loro appetibilità. Ci sono poi altri aspetti che riguardano la diversa energia che i colori ci trasmettono.

Alcuni motivi per cui è importante mangiare a colori

  • Focalizza la nostra attenzione sulla varietà dei cibi.
  • Mette al centro della nostre scelte alimentari frutta e verdura che, insieme ai cereali integrali, sono alla base di una alimentazione sana.
  • Consente di assumere con l’alimentazione gran parte dei nutrienti di cui abbiamo bisogno.
  • Stimola la nostra fantasia ed evita di farci mangiare per abitudine, a volte cibi che non fanno per noi.

E’ risaputo che frutta e verdure hanno molti benefici per il nostro organismo, questo è dovuto ai nutrienti che contengono come ad esempio le fibre, le vitamine, i minerali, gli enzimi, ma oltre a questi nutrienti sono presenti, ovviamente, anche carboidrati, proteine anche se in piccoli quantitativi e delle sostanze particolari, che sono colorate e svolgono un ruolo protettivo, i polifenoli e i flavonoidi, ad esempio, sono presenti in molte tipologie di frutta e verdura, e gli conferiscono dei colori vivaci e invitanti.

Ogni colore è in relazione ad alcune sostanze specifiche a cui è attribuita un’azione protettiva dell’organismo e favorevole ad una buona salute.

Alcuni alimenti che rientrano nei 5 colori

Rosso: anguria, barbabietole, rape pomodori, peperoni, arance rosse, ciliegie, fragole, bacche di goji.

Blu/Viola: melanzane, radicchio, fichi, frutti di bosco, dunque lamponi, mirtilli, more, ribes, prugne, uva nera, bacche di açai.

Giallo/Arancio: albicocche, ananas, arance, limoni, mandarini, nespole, papaya, pesche, pompelmi, carote, peperoni, melone, zucca.

Verde: asparagi, agretti, basilico, bieta, broccoli, broccoletti, cavolo broccolo, cavolo cappuccio, carciofi, cetrioli, cicoria, cime di rapa, indivia, lattuga, rucola, prezzemolo, spinaci, zucchine, kiwi, uva bianca.

Bianco: aglio, cipolla, cavolfiore, finocchio, funghi, mele, pere, porri, sedano.