Perchè massaggiare il cuoio capelluto almeno tre volte a settimana: il motivo è incredibile

151

Il massaggio al cuoio capelluto è importante sia per rilassare e decontrarre i muscoli facciali che per mantenere attiva ed efficiente la circolazione sanguigna a livello delle zona più soggette alla perdita dei capelli, cioè le tempie e la sommità della testa. Massaggiare la cute anche solo 5 minuti al giorno, aiuta a mantenerla elastica.

Benefici del massaggio al cuoio capelluto

Alcuni studi confermano che il massaggio di per sé, con o senza lozione, effettuato per alcune settimane aumenta la fase di crescita del capello, e quindi può essere benefico per avere capelli più forti e folti. Spesso il diradamento compare anche in persone che non hanno mai sofferto di calvizie o di perdita progressiva dei capelli. Il massaggio al cuoio capelluto rilassa la mente e aiuta a sciogliere le contrazioni.

Come e quando massaggiare

Il massaggio al cuoio capelluto va eseguito almeno 3-4 volte alla settimana, avendo cura di effettuare alcuni esercizi di ginnastica del cuoio capelluto stesso. I movimenti del massaggio devono essere delicati: le dita vanno fatte scorrere tra i capelli con pressioni ferme ma al tempo stesso leggere. È sempre bene procedere con lentezza piuttosto che con energia e vigore, il che aggredirebbe solo la cute.

Tempo da dedicare al massaggio del cuoio capelluto

Dai 3 ai 5 minuti per sessione è sufficiente. Con solo 5 minuti di massaggio si può preservare la salute dei capelli.

Lozioni fatte in casa

Un ottimo rimedio per effettuare massaggi con lozioni fatte in casa è usare degli oli naturali. L’olio di ricino, ad esempio, è perfetto per stimolare la crescita dei capelli. La presenza di acido ricinoleico agisce, inoltre, come agente antibatterico e antimicotico, ideale per prevenire le infezioni o le micosi del cuoio capelluto.

Se soffri di forfora, prurito o dermatite seborroica, massaggia il cuoio capelluto con l’olio di cocco, che ha proprietà antibatteriche.

In caso di cute e capelli molto secchi, opta per l’olio di mandorle dolci, ricco di Vitamina E, dalle capacità umettanti.

Un olio invece che può essere considerato un jolly, valido per tutti i tipi di capelli, è l’olio di jojoba. E’ molto adatto anche ai capelli più sottili. Ha una doppia funzionalità: combatte sia l’inaridirsi dei capelli che il depositarsi del sebo sulle radici.