Dire parolacce fa bene alla salute: verità o falso mito?

50

Anche se non è bello, usare parole volgari ogni tanto è utile. Negli ultimi tempi, secondo una serie di ricerche è stato scoperto che certe abitudini possono essere inaspettatamente salutari, tra queste abitudini, seppur strano e poco educato, bisogna anche aggiungerci le parolacce. Avere un linguaggio volgare e poco educato non è mai bello e sarebbe meglio evitare specialmente se non si è tra amici. Uno studio inglese, però, ha dimostrato che le parolacce possono aiutarci a sentire meno la fatica e il dolore.

I ricercatori della Keele University hanno studiato i possibili collegamenti che si possono trovare tra le imprecazioni e la tolleranza al dolore, arrivando alla conclusione che le volgarità ci aiutano a sopportare meglio i momenti di difficoltà.

Dire parolacce fa bene alla salute: verità o falso mito?

Ebbene si, strano crederci ma è cosi, dire parolacce fa bene alla salute, è proprio vero, nessun mito. La parolaccia è un vero e proprio rimedio contro lo stress e la fatica

Uno dei settori studiati, ad esempio, è quello sportivo. Sfogarsi contro i propri avversari, o contro il proprio mister, farebbe migliorare le prestazioni degli atleti di circa il 4% e la forza dell’8%. La spiegazione è facilmente intuibile: chi fatica in silenzio sentirà con più probabilità il peso dello sforzo fisico mentre, con le parolacce, aiuta il suo cervello a distrarsi e ad affrontare meglio la stanchezza.

Le parolacce sono anche utili in situazioni dove i livelli di stress rischiano di essere troppo alti. Imprecare ad alta voce può essere utile per sfogare la tensione accumulata e iniziare a rilassarci. È tutto merito dell’amigdala, una parte del sistema limbico del nostro cervello che si occupa di salvaguardare l’equilibrio delle componenti comportamentali e ormonali, oltre a gestire determinate risposte emozionali. Secondo i ricercatori inglesi le parolacce sono un ottimo modo per stimolare questa particolare parte del cervello e farla lavorare meglio.

Quante parolacce conosciamo?

Si stima che le parolacce costituiscano almeno l’1% del vocabolario di una persona, più se ne conoscono – sintomo quindi di una varietà linguistica maggiore – e meglio è. Se ogni tanto vi scappa un’imprecazione, quindi, potete giustificarvi dicendo che lo fate per la vostra salute. È la scienza che ve lo permette.