Rimedio naturale per le emorroidi: usa questo trucco della nonna

173
constipated man

Le emorroidi sono delle vasodilatazioni che si possono formare sia internamente sia esternamente in prossimità dell’ano. E’ un disturbo che può essere causato da vari fattori come l’alimentazione, la stitichezza, lo stress, una cattiva circolazione con lassità venosa.

Rimedio naturale per le emorroidi: usa questo trucco della nonna

1. L’Alimentazione in caso di emorroidi
L’alimentazione rappresenta la prima “cura” per favorire la disinfiammazione delle emorroidi e il loro riassorbimento. Bisogna evitare il consumo di alimenti raffinati, cibi piccanti, paste particolarmente elaborate con sughi, caffè e alcol. Meglio preferire frutta e verdura, succhi e centrifugati di frutti di bosco come mirtilli, ribes, more, che contengono proantocianidine in grado di ridurre le emorroidi e sollecitare la risalita venosa.

2. Vite Rossa per combattere le emorroidi
La Vite Rossa svolge azione astringente grazie alla sua componente tanninica. E’ un rimedio ricco di flavonoidi, vitamina C, in grado di proteggere i capillari e rafforzare le pareti venose. La Vite Rossa è anche un efficace antiossidante e combatte l’invecchiamento cellulare. E’ impiegata per contrastare l’insufficienza venosa degli arti inferiori, varici, emorroidi. In commercio si trova sia in infuso, sia in estratto secco.

3. Ippocastano per assorbire le emorroidi
L’ippocastano, come la Vite Rossa, è un rimedio efficace per contrastare l’insufficienza venosa, la sindrome varicosa, emorroidi. Questo rimedio è ricco di escina, flavonoidi, tannini, proantocianidine oligomeriche, grazie ai quali svolge un’attività vasoprotettiva, antiinfiammatoria e antiedematosa. In commercio possiamo trovarlo in gemmo derivato.

4. Centella per proteggersi dalle emorroidi
La Centella Asiatica svolge un’azione antinfiammatoria, capillarprotettiva, cicatrizzante e riepitelizzante, grazie alla presenza di triterpeni, flavonoidi e saponine. Questo rimedio è consigliato in caso di ulcere varicose, insufficienza venosa cronica ed emorroidi. In commercio la troviamo in infuso e in estratto secco.

5. Amamelide per disinfiammare le emorroidi
L’Amamelide è un vasoprotettore e flebotonico, per la sua ricca componente di tannini, principi attivi dalle proprietà astringenti. Possiede proprietà antinfiammatorie grazie alla presenza di flavonoidi che supportano il tono delle pareti venose e svolge un’attività antiemorragica, per questo indicata in caso di flusso mestruale molto abbondante. In commercio la troviamo in taglio tisana, in tintura per assunzione con acqua.

6. Aloe Vera per lenire le emorroidi
L’Aloe Vera possiede innumerevoli virtù. E’ un antinfiammatorio di tutto l’apparato gastrointestinale, coadiuva la digestione, favorisce il transito intestinale e sostiene il sistema immunitario. Esplica un’azione emolliente a livello intestinale. Ricca di mucillagini ammorbidisce le feci, rinfresca l’intestino e disinfiamma il colon. Può essere applicata anche a livello topico sotto forma di gel, con un effetto cicatrizzante e disinfiammante.

7. Calendula per disinfettare le emorroidi
La calendula è ricca di saponine, mucillagini, carotenoidi, vitamina C, flavonoidi. L’infuso di calendula può essere utilizzato per lavande locali utili a lenire i disturbi da emorroidi interne ed esterne. Svolge un’azione lenitiva, cicatrizzante e antibatterica. In commercio possiamo trovare la calendula in crema o unguento contro il sanguinamento da emorroidi, per ammorbidire e lenire le mucose. E’ utile anche in caso di ragadi poiché ne riduce la profondità fino ad una completa rimarginazione.