Mangiare broccoli ingialliti: Attenzione, ecco sa può accadere

62
Fresh broccoli isolated on white background

I broccoli sono verdure molto salutari per l’organismo. Bisogna però fare attenzione alle loro condizioni. Attenzione a mangiare broccoli ingialliti: ecco cosa può accadere.

I broccoli

broccoli sono ortaggi ricchi di fibre, di vitamine C e del gruppo B e di importanti sali minerali come il calcio, il ferro, il potassio e il fosforo. I broccoli contengono poi una sostanza molto importante, il sulforafano, che previene la crescita delle cellule tumorali. I broccoli aiutano l’intestino a combattere la stitichezza, contrastano la ritenzione idrica aiutando l’organismo a eliminare i liquidi in eccesso, attenuano le infiammazioni delle vie aeree come raffreddori, tracheiti, laringiti e faringiti.

In cucina i broccoli vengono principalmente utilizzati come contorno di verdura per secondi piatti di carne o come portata unica da condire con un filo di olio extravergine di oliva. Quando cuciniamo i broccoli però, dobbiamo sempre fare caso alla qualità dell’alimento, verificabile anche dal suo colore. Se i nostri broccoli non sono più di un bel verde brillante ma stanno ingiallendo questo può essere un problema. Attenzione a mangiare broccoli ingialliti: ecco cosa può accadere.

Mangiare broccoli ingialliti

Attenzione a mangiare broccoli ingialliti: ecco le conseguenze. Quando notiamo che i nostri broccoli sono ingialliti purtroppo significa che la verdura è andata a male e può avere la presenza di muffa. Proprio la muffa può comportare che il colore dei broccoli sia giallastro. Altri segnali della pessima qualità dei broccoli possono essere la consistenza viscosa dell’alimento, che significa che i broccoli stanno marcendo, l’odore più forte del solito e il fusto molle.

Mangiare broccoli ingialliti può far incorrere nel pericolo di tossinfezione alimentare con sintomi come forti dolori addominali, nausea, vomito, forte mal di testa, diarrea, vertigini fino a problemi più gravi come difficoltà respiratorie ed epatite fulminante.

Come scegliere broccoli di qualità

Broccoli ingialliti sono dunque verdure andate a male e pericolose per la salute. Quando acquistiamo i broccoli dobbiamo sempre fare caso al colore del vegetale. Broccoli buoni e adatti per essere mangiati avranno un colore verde scuro e un odore fresco. Quando i broccoli sono freschi avranno dei fusti sodi e duri.

Anche la conservazione dei broccoli è importante per avere sulla tavola un piatto salutare e non al contrario dannoso per l’organismo. Per gustare broccoli freschi e poter beneficiare delle loro proprietà l’ideale è non lavarli prima di conservarli. Questo perché l’umidità in eccesso favorisce più velocemente la formazione di muffe. È consigliabile consumare i broccoli freschi di acquisto entro tre giorni. Se passa più tempo è probabile che gli ortaggi possano andare a male. Eventualmente, se acquistiamo grossi quantitativi di broccoli, possiamo congelarli per gustarli più avanti, all’occorrenza.