Il Napoli è risorto a Pasqua: Atalanta e Milan ora ad un passo

Insigne esultanza
Insigne esultanza (Web)

Il Napoli con la vittoria al Maradona contro il Crotone si avvicinano sempre di più al Milan dato per irraggiungibile.

Il Napoli di Rino Gattuso torna a vincere e stavolta sembra non volersi fermare più. Le ultime affermazioni dei partenopei rendono probabilmente la cifra del reale valore degli azzurri. Valore troppe volte messo in discussione da tifosi, giornalisti ed addetti ai lavori. Gattuso compie insomma la sua rivincita, con una rincorsa, che potenzialmente, con gli eventuali tre punti di Torino, consentirebbe al Napoli di superare in classifica l’Atalanta e portarsi ad un solo punto dal Milan.

Milan soltanto pochi mesi fa dato per quasi campione d’Italia, Atalanta, a tratti giustamente, definita una delle squadre più belle del panorama calcistico italiano a pochi punti dal Napoli, disastrato e dato per morto, in più occasioni della stagione. Bene, quel Napoli si è rialzato, sostenuto dai calciatori, troppi, rientrati dai rispettivi infortuni (sarà stato anche quello?) ha ripreso la sua marcia verso il quarto posto che vorrebbe dire Champions League.

Leggi anche >>> Napoli-Crotone 4-3: la strana coincidenza, successe 10 anni fa Video 

Leggi anche >>> Juve e Napoli, storia infinita: nuovo rinvio? Le reazioni dei tifosi

Il Napoli è risorto a Pasqua: le ultime importantissime vittorie

Calhanoglu al Milan - Getty images
Il milanista è re fra pali e traverse, una classifica non troppo invidiabile – Getty images

Il Napoli che nelle ultime settimane ha dimostrato di poter tranquillamente competere con Milan, Atalanta e Juventus, le squadre che al momento si giocano il piazzamento in Champios League, è la stessa squadra che ha battuto, soltanto pochi giorni fa il Milan al Meazza, la Juventus al San Paolo e la Roma, candidata diretta per il quarto posto, all’Olimpico. Niente male per una squadra data per finita in più e più occasioni.

L’attuale campionato italiano, se si esclude l’Inter capolista, è caratterizzato dall’incostanza e spesso dall’inconsistenza di quelle che sarebbero dovute essere le formazioni top. Ovviamente ai nastri di partenza e nel corso della prima parte della stagione. Il Napoli, oggi, dopo un andamento profondamente altalenante può concludere in bellezza, marcando stretto il Milan, poche settimane in lizza per lo scudetto, e l’Atalanta, per tutti, o quasi, orgoglio calcistico italiano.