Serie A, con la ripresa introdotti i 5 cambi?

173
Serie A

Con l’inizio del mese di maggio, e durante la festa dei lavoratori, la Lega Calcio non si ferma e anzi continua a predisporre il terreno nella speranza di una ripresa delle attività agonistiche. La Serie A è ancora bloccata, ma non definitivamente: mentre alcuni campionati esteri, come quello olandese, quello belga e quello francese hanno deciso di interrompere qui i giochi, in Italia la situazione è ancora in bilico. La propensione sarebbe per ripartire, naturalmente tenendo conto degli ovvi problemi e adeguandosi a quelle che sarebbero le varie restrizioni. Per capire se effettivamente si potrà giocare ancora bisognerà attendere almeno fino al prossimo 18 maggio: è quanto ha dichiarato il ministro dello sport Spadafora.

Serie AInteressante, allora, la novità che potrebbe essere introdotta in Serie A se il campionato dovesse ripartire. La proposta è quella di aumentare i cambi a partita dai tre attuali fino a un massimo di cinque. Una mossa che effettivamente potrebbe aiutare a gestire meglio le risorse delle varie rose, specialmente in un periodo in cui il caldo e gli impegni compressi nell’arco di pochi mesi potrebbero mettere a dura prova le condizioni fisiche dei giocatori. Una decisione che però scontenterebbe alcuni, in quanto, secondo alcuni oppositori di questa mozione, verrebbero avvantaggiate le grandi squadre a scapito delle cosiddette piccole.