Milan occhio agli ultimi precedenti: la Sampdoria è pronta

I precedenti tra Milan e Sampdoria negli ultimi anni sono stati all’insegna dell’equilibrio. Il Milan, per altro, ha sempre difficoltà contro i doriani.

esulta la samp - Getty Images
Sampdoria – Milan è anche un match per testare l’attacco doriano – Getty Images

La gara che andrà a chiudere il primo turno di questa Serie A già spezzettata al suo nascere, metterà in campo Sampdoria e Milan allo stadio “Marassi”. Sarà una sfida d’esordio particolare per entrambe le squadre, perché la Sampdoria è ancora in itinere con il nuovo tecnico Roberto D’Aversa. Mentre il Milan con Stefano Pioli viaggia già con basi solide dal punto di vista tattico, pensando nemmeno troppo lontanamente per il futuro alla lotta al vertice.

Proprio per questo l’importante sarà conquistare i tre punti e sfatare qualche recente tabù. Parlando dei precedenti tra Sampdoria e Milan balza all’occhio come i rossoneri dal 2016 non riescono a fare l’en plein contro i liguri.

Nel conto dei precedenti, infatti, il Milan non conquista sei punti su sei dal torneo 2015-16, che non fu nemmeno troppo fortunato per i colori rossoneri. Contro la Sampdoria ci fu una vittoria per 4-1 abbastanza larga il 28 novembre 2015, replicata dalla vittoria in trasferta per 1-0 il 17 aprile 2016. Da una parte sedeva Sinisa Mihajlovic con il merito di aver lanciato Gigi Donnarumma, dall’altra Vincenzo Montella.

Occhio ai pericoli crescenti

Kjaer e Quagliarella - Getty Images
Duello fra capitani quello tra Kjaer e Quagliarella – Getty Images

Soprattutto le gare tra Milan e Sampdoria hanno un mix di risultati interessanti che si susseguono nelle statistiche dei precedenti. Il conteggio dei gol nel 2018-19 finì in pratica 3-3, perché il 28 ottobre 2018 il Milan si impose 3-1, mentre al ritorno del 20 marzo 2019 vinse la Sampdoria di misura per 1-0. E fu quella gara una sorta di scintilla per la dirigenza rossonera, che si convinse di chiudere con Gennaro Gattuso, affidando la panchina poi a Marco Giampaolo, allora trainer doriano.

L’anno seguente uno 0-0 di polemiche e malumori nell’epifania del 2020, mentre il ritorno si giocò, causa pandemia, il 29 luglio 2020 con un secco 4-1 del Milan in casa Sampdoria. Una gara senza patemi tattici e molto libertina, più sperimentale per i tecnici che non valevole da un punto di vista per la classifica.

Ben altro animo la scorsa stagione, in quanto la Samp perse in casa contro i rossoneri il 6 dicembre 2020 per 1-2. Al ritorno, invece, mise paura ai rossoneri a “San Siro”. Fabio Quagliarella segnò uno dei tanti gol meravigliosi della sua carriera, il pareggio del Milan arrivò nelle battute finali.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Subito in campo il nuovo acquisto?

Sarà una sfida, dunque, che metterà i tecnici allo specchio, perché Pioli ha intenzione di partire subito bene. Mentre D’Aversa vorrà subito far capire come il suo 4-3-3 fatto di forte accelerazioni possa essere ancora un ingrediente gradito in questa Serie A.