Enzo Fernandez-Milan: ecco perché non è arrivato

Un talento pazzesco, che ha fatto malissimo alla Juventus in Champions ed è una delle stelle del mondiale: ecco perché non è arrivato in Serie A. 

Numeri. Nel calcio non sono tutto ma spesso danno la dimensione del rendimento di un calciatore. Se poi sono affiancati da giocate che strappano applausi, in una stagione che può trasformarsi in un sogno, fanno la differenza.

Enzo Fernandez
Enzo Fernandez, talento dell’Argentina (LaPresse)

Enzo Fernandez sta vivendo un periodo di quelli indimenticabili. Tredici presenze, gol e assist nel campionato portoghese, 9 con due reti e due servizi vincenti fra Champions League e qualificazioni, un centro e un suggerimento decisivo anche al Mondiale. Chi pensava che il calciatore del Benfica sarebbe stato una riserva ha sbagliato. Enzo Fernandez ha preso in mano l’Albiceleste, ha rubato il posto a Paredes ed è fra i migliori centrocampisti della Coppa del Mondo.

A 21 anni il talento di San Martin conferma la sua qualità, ribadisce di essere uno dei giovani più interessanti del calcio mondiale, e dal suo arrivo in Europa, dopo il blitz del Benfica con il River Plate per 12 milioni, il suo valore è almeno triplicato. C’è stato un momento però in cui il calciatore argentino è stato vicinissimo al Milan ma quella trattativa saltò e sui motivi arriva una indicazione ben precisa.

“Ecco perché Enzo Fernandez è  sfuggito alle italiane”

Enzo Fernandez
Enzo Fernandez (LaPresse)

La Juventus lo aveva nei radar, il Wolverhampton ha sfiorato il colpo, ma chi c’è andato più vicino è stato il Milan. I rossoneri hanno trattato a lungo con il River Plate, che sapeva di avere in mano un talento limpido ed ha chiesto la cifra giusta per il calciatore. Quei 12 milioni li ha scuciti il Benfica, che a luglio del 2022 si è regalato un talento unico. La sensazione, con l’Argentina in semifinale al Mondiale e il Benfica agli ottavi di Champions, è che il prezzo di Enzo Fernandez, già triplicato, possa salire ancora, e c’è una lunga lista di club che ora riflettono su quel colpo tentato ma poi mollato.

A chiarire i motivi di una serie di trattative sfumate, su Tv Play, è stato Emiliano Viviano, ex portiere di molte squadre italiane e ora estremo difensore del Karagumruk. Ha risposto ad una serie di domande sul Brasile e sull’Argentina, e interrogato sulle prestazioni di Enzo Fernandez, e sui perché del mancato arrivo in Italia, è stato molto chiaro. “In Italia squadre che hanno il coraggio di investire 12 milioni per un giovane ce ne sono poche”.

Un messaggio diretto, di certo corretto, che nasconde una triste verità. Saranno tante però le società che dopo aver visto l’ex River in Champions e ai Mondiali rifletteranno sulla necessità di scovare talenti e di rischiare, per avere magari uno dei centrocampisti giovani più forti al mondo.