Inter, Kolarov è ufficiale e Vidal è a un passo

141
Inter

Quando siamo oramai ad una decina di giorni appena dall’inizio della nuova stagione calcistica, il mercato dell’ Inter si accende. Pur non essendo riuscita a mettere alcun trofeo in bacheca, la società nerazzurra ha avviato un grande percorso di crescita nella scorsa annata: la finale di Europa League, la semifinale di Coppa Italia, e soprattutto il secondo posto in campionato ad un solo punto dalla Juventus, sono indizi che lasciano buone speranze ai sostenitori meneghini circa l’immediato futuro. Ecco perché Antonio Conte, convinto a restare dopo le frizioni delle scorse settimane, sta ricevendo e ottenendo i giusti rinforzi per colmare il gap con i bianconeri. L’obiettivo dell’ Inter è quello di tornare a vincere, e possibilmente subito, dopo un’astinenza di praticamente un decennio.

InterEd ecco, pertanto, che nelle scorse ore è stato ufficializzato dalla Roma l’arrivo di Aleksandar Kolarov. Per il tecnico nerazzurro, è un vero e proprio jolly: il serbo, 35 anni il prossimo 10 novembre, è un terzino mancino che all’occorrenza può essere schierato anche come centrale esterno in un terzetto difensivo, e in più è un ottimo tiratore di calci piazzati grazie al suo eccezionale sinistro. Si tratta dunque di un buon innesto, l’ideale per affrontare una stagione molto lunga con potenzialmente più di 50 partite. E un’ottima alternativa, dunque, ai vari Bastoni e Young.

E se come ulteriore rinforzo è già stato bloccato Darmian del Parma (prima, però, sarà necessario sfoltire la rosa), finalmente è stato raggiunto l’accordo con Arturo Vidal. La situazione del centrocampista cileno si è ormai sbloccata, con il Barcellona smanioso di inaugurare il nuovo corso predicato da Koeman. Un corso che non prevede l’utilizzo del mediano che in carriera ha vestito anche la casacca della Juventus, e che dunque è pronto a fare il proprio ritorno in Italia. Un altro jolly per l’ Inter, grazie alla duttilità che gli permette di ricoprire praticamente ogni ruolo del centrocampo.