Suarez, ecco l’epilogo del Pistolero: va da Simeone

76
Luis Suarez Uruguay

Manca solamente l’ufficialità, ma Luis Suarez nella prossima stagione giocherà con la casacca dell’Atletico Madrid. In attesa di capire come evolverà il brutto affare circa l’ormai famigerato esame per il B1 d’italiano sostenuto in quel di Perugia, il trasferimento del Pistolero si è ormai concretizzato. La trattativa con i colchoneros aveva assunto i contorni dell’ufficiosità quando questi, soltanto quarantotto ore fa, avevano deciso di far partire Alvaro Morata, destinazione Torino: l’uruguayano di fatto escludeva lo spagnolo nel progetto di Simeone, agevolando così un’operazione che alla fine ha accontentato tutte le parti. Incluso il Barcellona, che potrà anche godere di un piccolo indennizzo: l’Atletico Madrid dovrà versare un paio di milioni ai blaugrana per ognuna delle due stagioni in cui Suarez vestirà la loro casacca.

Luis Suarez UruguayIn forte crisi economica a causa dell’emergenza pandemica e dei mancati successi sportivi delle ultime stagioni, quello di Suarez è solo l’ultimo nome “di grido” che la dirigenza catalana ha salutato nel corso di questa estate. In principio era Arthur, girato alla Juventus in cambio del cartellino di Miralem Pjanic e di un conguaglio economico di circa 10 milioni di euro. Poi è stato il turno di Ivan Rakitic, tornato al Siviglia per poco meno di due milioni, e di Arturo Vidal, approdato alla corte dell’ Inter di quell’Antonio Conte che già nello scorso anno l’aveva richiesto a gran voce. Oggi infine è stata la volta di Nélson Semedo, terzino destro ceduto agli inglesi del Wolverhampton per una cifra vicina ai 30 milioni di euro.

E potrebbe non ancora essere finita qui: dopo Suarez, non è escluso che il Barcellona possa cercare di piazzare Coutinho e Dembélé, attaccanti pagati loro tempo a peso d’oro ma mai in grado di imporsi nella città spagnola. Con il monte ingaggi abbassato e il tesoretto ricavato, i blaugrana potrebbero sparare un colpo a effetto sul mercato, regalando a Lionel Messi quel rinforzo necessario per spegnere definitivamente il desiderio della Pulce di andarsene: non è da escludere, quindi, un tentativo per Lautaro Martinez.