Italia – Moldova, ecco le probabili formazioni

90
Italia Giorgio Chiellini Juventus

La sosta per le nazionali servirà a far rifiatare per qualche giorno le federazioni nostrane, già fortemente provate specialmente dopo lo scottante caso del match tra Juventus e Napoli (per il quale si attendono ancora sentenze definitive da parte dei giudici sportivi), e a saggiare il terreno in vista del ritorno della Nations League. Per Roberto Mancini la partita amichevole tra la sua Italia e la Moldova sarà sicuramente molto interessante: il Commissario Tecnico potrà valutare le condizioni atletiche dei suoi, e al contempo avrà molta liberà di sperimentare, specialmente a causa dei tanti forfait.

Italia Giorgio Chiellini JuventusFuori dai giochi ci sono infatti gli infortunati Insigne e Bernardeschi, ancora lontani da un recupero. Quasi certamente out anche il capitano e il suoi vice, vale a dire Giorgio Chiellini e Leonardo Bonucci: i due difensori della Juventus sono ancora in isolamento fiduciario, in attesa di capire se potranno raggiungere il ritiro dell’ Italia (probabilmente non prima di giovedì) previo nuovo tampone negativo. Regolarmente presente invece Federico Chiesa, passato alla corte della Vecchia Signora solamente sul gong del calciomercato, e dunque quando era ancora a Firenze.

Proprio Chiesa dovrebbe essere presente in un tridente d’attacco che comprenderà anche la Scarpa d’Oro Ciro Immobile e il fantasista del Sassuolo Berardi, reduce da un grande avvio di stagione. A centrocampo, ballottaggio tra Sensi e Jorginho: il calciatore nerazzurro parte favorito, così come Locatelli, che sta velocemente risalendo le gerarchie di Roberto Mancini. Altro dubbio in difesa, con D’Ambrosio che al momento parte avanti rispetto a Florenzi. Acerbi e Gianluca Mancini comporranno la coppia di centrali, anche in virtù dell’assenza di Romagnoli (che non ha ancora recuperato del tutto). Essendo un match amichevole, ad ogni modo, l’allenatore avrà modo di sperimentare e di mandare in campo forze fresche, alla bisogna.

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; D’Ambrosio, Acerbi, G. Mancini, Spinazzola; Locatelli, Verratti, Sensi; Berardi, Immobile, Chiesa. Allenatore: R. Mancini.