Diritti Tv, Dazn ha un partner tecnologico: l’alleanza per battere Sky

Diritti tv Serie A
E' corsa contro il tempo per i diritti tv in Serie A. (Getty Images)

DAZN si allea con un operatore telefonico e prova a vincere la sfida contro Sky per i diritti tv della Serie A. 

La Lega Serie A non ha affidato il pacchetto dei diritti tv dei prossimi tre anni a nessun concorrente. DAZN e Sky si contendono la partita, con il primo favorito sul secondo per gli 840 milioni offerti contro i 750 milioni di euro dell’emittente di Murdoch.

I dirigenti del campionato italiano sono decisamente soddisfatti delle proposte avanzate dai due network, ma non prendono decisioni affrettate. L’offerta di DAZN è allettante e molto ricca, tuttavia la trasmissione delle gare non sempre funziona regolarmente e senza intoppi. Inoltre, tutta la penisola e le due grandi isole devono essere in grado di ricevere il segnale e gli utenti devono avere un’ottima connessione internet per poter fruire della visione delle partite. E’ uno stravolgimento delle abitudini del tifoso medio. I tempi cambiano e anche gli spettatori devono adattarsi, ma i rischi di non essere seguiti dagli italiani in questa svolta epocale sono molto alti.

Infatti, nell’ultimo derby di Milano, tantissimi utenti hanno avuto problemi nella visione del match, a causa dei disservizi dell’app.

Leggi anche >>> Calcio e diritti tv, la svolta di De Siervo fa felici i tifosi di Serie A

Dazn e Tim, connubio per convincere la Serie A: così per risolvere i problemi dello streaming

Serie A sky dazn diritti tv
Sky duella con Dazn per i diritti tv di Serie A(Getty Images)

Per far fronte ai problemi tecnologici, DAZN si allea con Tim. L’operatore telefonico garantirà il suo supporto nella distribuzione e nella fruizione dei contenuti del broadcaster. L’intento è quello di migliorare l’esperienza degli abbonati, senza intoppi o problemi di buffering, come accaduto nell’ultimo match tra Milan e Inter.

Inoltre, Telecom Italia metterebbe sul piatto oltre 300 milioni di euro che si affiancano a quelli già proposti da DAZN. La Lega Serie A supererebbe il miliardo di euro di incassi per il pacchetto triennale 2021-2024.

Con questi numeri, Sky rischia di perdere la gara e otterrebbe soli 3 match per ogni turno di campionato. Nell’assemblea di Lega è nata anche l’idea di mostrare in diretta una partita a giornata in chiaro, che andrebbe affidata al colosso di Milano. Infatti, grazie ai canali TV8 o Cielo, l’emittente potrà trasmettere senza alcun problema una sfida di Serie A, come già accade per quelle di Europa League.