Calcio e diritti tv, la svolta di De Siervo fa felici i tifosi di Serie A

Diritti tv De Sierco svolta
De Siervo annuncia una svolta epocale nella corsa ai diritti tv (GettyImages)

Il capitolo dei diritti tv legati al calcio si arricchisce di una novità annunciata da De Siervo. Una decisione che potrebbe stravolgere le trasmissioni delle partite e fare felici i tifosi. 

La vicenda legata ai diritti tv sul calcio per il prossimo triennio si è ancora tutta da decifrare, ma Luigi De Siervo ha annunciato una novità che potrebbe accendere l’entusiasmo dei tifosi. L’amministratore delegato della Serie A ha voluto fare chiarezza sulla corsa a due fra Sky e Dazn, che è giunta alle battute finali. “Stiamo verificando con attenzione le offerte, ma siamo a buon punto. I progetti delle emittenti sono al vaglio dei presidenti, che stanno valutando diversi aspetti. Sarà fondamentale quello economico, ma anche il lato editoriale e distributivo del prodotto calcio. Tutto sarà valutato con estrema attenzione, ma l’obiettivo principale e che i tifosi e gli appassionati possano godere del prodotto comodamente seduti sul divano di casa”.

La novità che può accendere l’entusiasmo è però nella possibilità di trasmettere un match di ogni giornata di Serie A in chiaro. “E’ un tema che va approfondito in maniera molto accurata – ha commentato De Siervo – perché si tratterebbe di una svolta rivoluzionaria. Una eventualità da inserire nel nuovo pacchetto, che potrebbe regalare agli appassionati la visione libera di una gara, magari quella del lunedì sera. E’ un tema che stiamo affrontando, ma ha bisogno di diverse valutazioni che devono essere chiare”. Il testa a testa fra Sky e Dazn si arricchisce quindi di una novità storica, che potrebbe regalare una novità nel triennio 2021-2024,

Leggi anche: Serie A, testa a testa Sky Dazn per i diritti tv: svelate le cifre

De Siervo e il tema stadi: “Linfa vitale per il calcio del futuro”

Serie A sky dazn diritti tv
Sky duella con Dazn per la Serie A (Getty Images)

Non solo diritti tv e innovazione. Luigi De Siervo ha voluto fare chiarezza sulla questione impianti, che negli ultimi mesi è stata più volte al centro del dibattito. “In questo momento di chiusure si poteva aprire una riflessione per accelerare un cambiamento necessario – ha dichiarato l’Ad della Serie A – ma invece abbiamo visto ad esempio la risposta interlocutoria dei Beni culturali alla Fiorentina. Con questo atteggiamento, non avremmo mai visto nascere una piramide al Louvre, e invece bisogna intervenire subito. Una presa di posizione netta di De Siervo che rincara la dose e mette la questione al centro dei pensieri e dei lavori della Lega.

“Gli impianti sono la linfa vitale del calcio – ha dichiarato rispondendo alle domande sulle nuove idee per regalare introiti e crescita allo sport – e non possiamo più attendere. In altre realtà, non solo nel calcio, i grandi guadagni si hanno nelle giornate di gara. Se adeguati gli impianti sono una risorsa fondamentale perché aumentano il tempo e la spesa che i tifosi dedicano al giorno delle partite. Bisogna superare la burocrazia, sciogliere i cavilli che ci rallentano, e intervenire su queste opere per renderle più funzionali alle esigenze moderne. Se non ci muoviamo – chiude De Siervo lanciando l’allarme – rischiamo che gli stadi rimangano vuoti anche dopo le aperture.