Juventus-Napoli, perché il rigore di Insigne ‘condanna’ i bianconeri

rigore insigne Juventus Napoli
Insigne, gol alla Juve - Getty Images

Potrebbe valere più del previsto il rigore ieri segnato da Insigne nel finale di Juventus-Napoli. Il capitano ospite al 90esimo sigla una rete con un peso potenzialmente decisivo. Per la volata Champions i bianconeri devono evitare un fattore che li condannerebbe.

Ai fini del mero risultato sportivo il gol di Insigne su rigore non ha avuto un grande impatto. La Juventus si porta a casa lo scontro diretto per la Champions, vola a più 3 proprio sul Napoli in virtù delle reti di Cristiano Ronaldo e Paulo Dybala. Tutta la differenza del mondo, però, la trasformazione del capitano ospite potrebbe farla a fine campionato, in particolar modo se dovesse concretizzarsi una realtà che condannerebbe la squadra di Pirlo.

insigne uova pasqua
Lorenzo Insigne (gettyimages)

Pur avendo vinto ieri sera all’Allianz, infatti, la Juventus in caso di arrivo a pari punti con il Napoli sarebbe in svantaggio negli scontri diretti. La gara di Napoli la firmò proprio Insigne, e ancora su rigore, e quell’1-0 ottenuto al Maradona potrebbe avere a fine stagione un’importanza incredibile. I bianconeri insomma devono evitare l’arrivo al quarto posto con gli stessi punti del Napoli, perché in questo caso sarebbero gli attuali campioni d’Italia a scivolare in Europa League.

Potrebbe interessarti anche–> Juventus, mercato Kulusevski: lo vuole lo United

Juventus, Napoli e gli altri scontri diretti per la Champions

La Juventus dovrà quindi ben guardarsi dal concludere questo campionato a pari punti con il Napoli, perché in questo caso perderebbe una posizione in classifica. Gli uomini di Pirlo, attualmente, sono in vantaggio negli scontri diretti con Lazio e Roma (avendo già giocato sia l’andata che il ritorno), mentre si attende il secondo match contro le altre rivali per l’Europa. Con l’Atalanta si ripartirà dall’1-1 dell’Allianz Stadium, quindi la Juve sarà costretta a vincere a Bergamo o a pareggiare con più di un gol.

Importantissima invece la vittoria di San Siro contro il Milan: la Juve è forte del 3-1 ottenuto in trasferta contro la squadra che, attualmente, è appena un punto sopra ai bianconeri in classifica. Non fa testo, sempre per il discorso arrivo a pari punti, la partita contro l’Inter: i nerazzurri arriveranno a Torino con la possibilità (anche) di vincere lo scudetto in casa dei rivali.

Tutti discorsi teorici, che torneranno di stretta attualità solo in caso di arrivo a pari punti di due o più squadre. La corsa alla Champions, 6 squadre per tre posti, si fa più serrata che mai.