Una vita da fiction: Sinisa Mihajlovic entra nel club

saluto Mihajlovic - getty images
Una vita da fiction: anche il tecnico serbo avrà un progetto dedicato - getty images

Una fiction su Sinisa Mihajlovic. Un’indiscrezione che sta prendendo piede, la storia del serbo diventerà un prodotto televisivo.

Una vita da fiction quella di Sinisa Mihajlovic e, non a caso, prenderà forma. Come rivelato dal settimanale Di più tv, il tecnico del Bologna sarà raccontato agli occhi dei telespettatori sia con una fiction che con un film. Potenza dei media e delle storie su pellicola, anche se mai come nel caso del serbo ci sia un sacco da raccontare. I produttori della Fremantle, che si occuperà delle riprese, potrebbero fare anche dieci stagioni con le vicende di Sinisa Mihajlovic, e avrebbero tutte un seguito.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Tutti i dettagli della serie evento su Francesco Totti

Partendo dalla Serbia, dalla guerra che ha dilaniato una nazione che poi si è separato, dalle difficoltà dello stesso tecnico da bambino. Un bambino sveglio, con un sogno di fame, ovvero quello di mangiare un carico di banane. Poi il calcio, l’arma di riscatto, la prima mossa per una vita migliore. La Stella Rossa e l’approdo in Italia, con la carriera che decolla, cambiando squadre da calciatore e da allenatore.

Soprattutto, facendo della nostra nazione la sua meta, sposandosi con Arianna e facendo cinque figli, mantenendo però quel suo aspetto burbero, frutto di chi da piccolo ha avuto macigni da sopportare. Con quell’accento che, a volte, fa il verso a quello romano, in conferenza stampa, quasi a sdrammatizzare. Prima di quella battaglia con la leucemia, il più pesante dei nemici. Affrontato a testa alta, come sempre.

Una vita da girare, un’altra da percorrere di corsa

tattica mihajlovic - getty images
Sinisa Mihajlovic sempre nel vivo del gioco – getty images

Perché analizzare il personaggio Sinisa Mihajlovic? Farlo a uso e costumi della fiction e di un film tv? La Fremantle ha visto nella vita del serbo una storia da raccontare, una storia mai banale, fatta di sofferenze ma anche di riscatto. Una vita, quindi, da girare in pellicola, mentre nel frattempo procede quella del tecnico, sempre di corsa con il suo Bologna in campo.

Un mister che non si è arreso mai, mostrandosi anche in lacrime nell’affrontare il suo male. Non mollando mai e dando, al contempo, anche sicurezza chi viveva la sua stessa condizione.

Il carattere spigoloso, poi, è notorio da tempo, in campo dimentica tutto e diventa il primo battagliero. Epiche le sfide in campo (la testata a Zlatan Ibrahimovic è una sorta di manifesto contemporaneo), così come la lite in panchina con Gasperini e il “richiamo” a Roberto Mancini, suo amico e tecnico della Nazionale.

Chi interpreterà il tecnico in tv? Probabilmente Pierfrancesco Favino, e qui si sono scatenati già i meme che richiamano alla profezia di “Boris”. Favino dovrebbe così interpretare un personaggio particolare, uno dei pochi che hanno abbandonato la retorica da tempo. Un tecnico bravo in campo ma soprattutto nella vita, a dare coraggio e a diventare un esempio.