Bayern Monaco, c’è l’accordo con il nuovo allenatore: i dettagli

bayern monaco nuovo allenatore
Bayern Monaco nuovo allenatore (Gettyimages)

Il Bayern Monaco annuncia il suo nuovo allenatore: ecco chi sostituirà Hans Dieter Flick. 

Manca poco, anzi pochissimo alla vittoria del 31° titolo tedesco. Hans Dieter Flick è riuscito a rispettare i pronostici e non farsi sorprendere dal Lipsia, diretta avversaria per tutta la stagione. All’Allianz Arena il Bayern Monaco festeggerà la vittoria della Bundesliga, e saluterà formalmente il suo attuale allenatore, pronto ad una nuova avventura.

Infatti, Flick ha annunciato già da giorni che non proseguirà la sua esperienza sulla panchina bavarese ed è uno dei nomi più caldi per la panchina della Nazionale tedesca.

Intanto, la dirigenza composta si è guardata attorno per cercare il sostituto ideale, e quest’oggi è stato annunciato il tecnico della prossima stagione.

Leggi anche >>> Flick lascia il Bayern: i record del futuro Ct della Germania

Bayern Monaco: Nagelsmann è il nuovo allenatore

Nagelsmann allenatore del Bayern Monaco
Nagelsmann: nuovo allenatore del Bayern Monaco

Secondo quanto riportato da Bild, Il Bayern Monaco ha trovato l’accordo con il Lipsia per liberare Julian Nagelsmann, il prossimo allenatore. Il club bavarese pagherà circa 25 milioni di euro di commissione alla società del gruppo Red Bull per liberare il tecnico, inclusi i bonus. Inoltre, la dirigenza della squadra più titolata di Germania ha già trovato l’intesa con Nagelsmann: ha firmato un contratto di cinque anni.

Di seguito l’annuncio del club, che ringrazia il lavoro svolto da Flick e accoglie il prossimo mister: “Nonostante la sua giovane età, ha avuto una carriera impressionante – ha dichiarato il presidente Hainer – Siamo convinti che con Julian arriveranno grandi successi“.

 

Chi è Julian Nagelsmann

Giovane, in grande ascesa, rispettato e pronto al salto di qualità. Julian ha 33 anni (ne compirà 34 a luglio) e non sarà affatto una scommessa per il Bayern. Ha già dimostrato di poter competere ad alti livelli, con un club poco blasonato ma dalle grandi ambizioni. Nella scorsa edizione della Champions League è riuscito a portare il Lipsia in semifinale, sfiorando il sogno di arrivare fino in fondo contro ogni pronostico.

Prima di approdare nel club biancorosso, si è messo in luce sulla panchina dell’Hoffenheim, qualificando la squadra alla prima storica partecipazione ai gironi di Champions League. Invece, in questa stagione, ha lottato per spezzare il dominio del Bayern Monaco in Bundesliga, ma senza riuscirci. Il suo Lipsia chiuderà molto probabilmente secondo in campionato e avrà diritto ad un posto tra le grandi d’Europa, come ormai da 3 anni a questa parte.