Finale Coppa Italia: incredibile statistica per Buffon in Atalanta-Juve

È un Gigi Buffon eccezionalmente con la fascia di capitano quello che alza il trofeo della Coppa Italia. Giorgio Chiellini gli ha ceduto i gradi per consentirgli di sollevare il trofeo nella sua ultima gara con la Juventus. Per il portiere una statistica incredibile. 

La Juve vince la Coppa Italia, Buffon la alza – La Juventus batte per 2-1 l’Atalanta nella finale di Coppa Italia. Al Mapei di Reggio Emilia un tempo a testa, con i bianconeri che alla fine la spuntano grazie alla rete di Chiesa, decisiva dopo il botta e risposta nella prima frazione di gioco tra Kulusevski e Malinovskyi. Trofeo numero 14 per i bianconeri, seconda coppa su due finali giocate per Andrea Pirlo, che potrebbe vivere domenica prossima la sua ultima gara sulla panchina dei bianconeri. È stata sicuramente l’ultima partita con la Juve per Gigi Buffon, titolare questa sera nella sua apparizione finale con la maglia dei campioni d’Italia uscenti.

Il portiere toscano ha sollevato al cielo di Reggio il trofeo, chiudendo in bellezza la sua storia con il club in cui è diventato leggenda. Curiosa statistica per lui che si compie questa sera: Buffon infatti ha vinto la Coppa Italia sia con Enrico Chiesa che con il figlio Federico.

Leggi anche–> Supercoppa Inter-Juve, quando e dove si gioca

Coppa Italia: Buffon e i due Chiesa

Era il 1999 e il Parma dei Cannavaro, Crespo, Thuram e appunto Buffon batteva in finale la Fiorentina con due pareggi, ma con più gol in trasferta. In quella squadra c’era l’attuale portiere della Juve, e c’era anche il padre di colui che stasera a Reggio ha firmato il gol partita. Una statistica che lo stesso match winner di oggi ha ricordato a fine match, raccontando ai microfoni della Rai come prima della gara abbia informato Buffon della possibilità di mettere la firma su questo curioso record: lo stesso trofeo vinto con padre e figlio. Tra l’altro Buffon chiude la stagione da imbattuto: nessun ko quest’anno per il numero 77 nelle volte in cui è stato chiamato in causa.

Atto conclusivo di una storia, in bianconero, che in campo si è chiusa questa sera.