Juventus, Mapei Stadium portafortuna: tutto cominciò da una sconfitta

juventus mapei stadium
La Juventus festeggia la Coppa Italia al Mapei Stadium (GettyImages)

Il Mapei Stadium porta fortuna alla Juventus, che conquista anche la Coppa Italia nella casa del Sassuolo: e pensare che tutto cominciò da una sconfitta.  

La Juventus trionfa in Coppa Italia, battendo in finale l’Atalanta. Una prova di carattere, soprattutto nella seconda frazione di gioco, quando il gol del vantaggio è stato sfiorato più volte. Dopo mesi senza spettatori, i bianconeri hanno festeggiato la vittoria del 14° trofeo nazionale di fronte ad una fetta di tifosi importante. Un evento simbolo per la ripresa di eventi in presenza di pubblico.

Il Mapei Stadium, quindi, si fa promotore di un messaggio di speranza per tutta Italia e a livello sportivo regala alla Juventus un altro successo in un anno davvero complicato, sotto tanti punti di vista. E infatti proprio nell’impianto di Reggio Emilia che Pirlo ha conquistato il suo primo titolo da allenatore, nella Supercoppa contro il Napoli disputata qualche mese fa. Ora, il secondo successo. E pensare che proprio il Mapei Stadium fu teatro di una bruciante sconfitta per la Vecchia Signora nel lontano 2015.

Leggi anche >>> Paulo Dybala sogna Michel Platini: tifosi bianconeri perplessi (VIDEO)

Juventus, dal Mapei…al Mapei: nessuna sconfitta da quel gol di Sansone

sassuolo juventus sansone
Sassuolo Juventus 1-0, il gol di Sansone al Mapei Stadium (Gettyimages)

Il Mapei Stadium affiora terribili ricordi ai calciatori della Juventus, alcuni di questi protagonisti della vittoria in Coppa Italia contro l’Atalanta. Buffon, Bonucci, Chiellini, si ricorderanno certamente della serata storta del 28 ottobre 2015. La squadra allenata da Massimiliano Allegri affrontò in trasferta il Sassuolo, ma era reduce di prestazioni sottotono. Addirittura, ottennero tre sconfitte nelle prime sei giornate di campionato: una partenza shock. Al decimo turno di Serie A, l’incontro al Mapei contro i neroverdi sembra poter essere fatale: Sansone batte Buffon su calcio di punizione e regala i tre punti alla formazione emiliana.

La Juventus porta a casa l’ennesima sconfitta in un avvio di stagione da incubo, ma sarà praticamente l’ultima, prima della scalata vincente. Infatti, dopo quel 1-0 del Sassuolo, lo spogliatoio bianconero si ricompatta e macinerà punti su punti, fino a sorpassare il Napoli di Maurizio Sarri e vincere ancora una volta il titolo di Serie A. In campionato arriverà un’altra debacle solo contro il Verona, ma quando i giochi sono già conclusi.

E’ interessante notare che la Vecchia Signora non ha mai più perso una gara contro i neroverdi, mantenendo uno score invidiabile anche in trasferta. Ed il Mapei Stadium si conferma impianto portafortuna per la Juventus, capace di vincere due finali su due in una stagione deludente, soprattutto per quanto visto in campo.