“Muriqi è una pippa”: la reazione di Radu è furibonda

radu muriqi
Stefan Radu difensore della Lazio (Getty Images)

Il “Muriqi è una pippa”, attribuito da Morabito durante la trasmissione Report a Radu, ha scatenato la reazione del difensore: “Non ci sto, mi tutelerò”.

L’inchiesta di Report inizia a produrre reazioni importanti nel mondo del calcio. Il procuratore Vincenzo Morabito ha infatti ricostruito alcuni passaggi di calciatori alla Lazio, e cambi di procura. Lo ha fatto svelando retroscena che rischiano di scatenare un vero e proprio terremoto, e ha messo nel mirino l’operato di Tare. Nelle sue dichiarazioni sono raccontate alcune reazioni di Inzaghi e Radu sulla stagione di Muriqi, prelevato per circa 18 milioni ma mai capace di incidere a Roma.

L’agente ha dichiarato che Inzaghi riferisce di aver spesso messo le mani nei capelli visti gli errori in allenamento della punta. E racconta inoltre di una frase che Radu avrebbe proferito sul compagno Muriqi. “É una pippa“. La reazione del calciatore biancoceleste non si è fatta attendere, e potrebbe ben presto arrivare anche quella di Tare, indirettamente accusato di aver condotto una trattativa con il club turco grazie ai buoni uffici del fratello, che è ambasciatore albanese proprio nella nazione di Muriqi.

Leggi anche: Lazio, Inzaghi e Radu contro Muriqi: “Mani nei capelli”

Morabito svela le reazioni di Radu e Inzaghi alle prove di Muriqi, ma il difensore non ci sta: “Falsità”

muriqi radu
Radu risponde alle accuse di Morabito sul caso Muriqi (Getty Images)

Era attesa una reazione da parte della Lazio. Ed è arrivata. Puntuale, decisa e furiosa. Le parole di Radu in risposta alle dichiarazioni di Morabito, che lo accusa di aver definito scarso il compagno Muriqi, sono al vetriolo. “A seguito di quanto affermato dal Sig. Vincenzo Morabito durante la trasmissione Report, trasmessa nella serata di ieri su Rai 3, ci tengo a respingere fermamente le affermazioni per le quali avrei screditato il valore calcistico del mio compagno di squadra Vedat Muriqi”. Radu fa chiarezza e preannuncia azioni legali.

“Comportamenti di questo genere non mi appartengono e, la diffusione pubblica di tali asserzioni, ledono gravemente la mia persona. Pertanto rendo noto di aver dato mandato ai miei legali di difendere la mia immagine professionale in tutte le sedi opportune. Report scuote il calcio con le parole di Morabito, che rischiano di creare un terremoto che potrebbe essere solo all’inizio.