Italia-Galles, anche i precedenti ci strizzano l’occhio

Pippo Inzaghi - Getty Images
Tra i precedenti una tripletta di Inzaghi - Getty Images

I precedenti tra Italia e Galles sorridono decisamente agli azzurri. Tre punti scontati secondo i pronostici, ma occhio alla sagacia gallese…

La sfida tra Italia e Galles prevista allo stadio Olimpico chiudere il girone A degli europei. Poi, il tempo di riposare e la turnazione degli ottavi che prenderà piede. Ovviamente è una gara con un esito scontato, se guardiamo alle forze in campo, ma prendere un avversario sottogamba non è di certo un bel segnale. I dubbi di formazione per Roberto Mancini sono più evidenti rispetto a quelli di Robert Page, non fosse altro che quest’ultimo ha una rosa praticamente contata per quanti hanno un po’ di esperienza.

I perni del Galles sono due, e sono anche in fase calante. Gareth Bale non è quello che sfrecciava sulla sinistra una decina d’anni fa, il Real Madrid gli ha fatto più da tappo che da volano, con il Tottenham nel suo ritorno ha mostrato cose comunque accettabili.

Per quanto riguarda Aaron Ramsey in due stagioni alla Juventus non è stato mai fondamentale. Non fosse altro per la sua tenuta fisica, è uno di quei calciatori che non riesce a disputare quattro o cinque partite di fila senza avere qualche acciacco. E sicuramente questo lo ha frenato molto in Italia, se in Premier League è rimpianto qualcosa vorrà pur dire.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> C’è ancora un record inesplorato ad Euro 2020…

Un match con varie storie

Aaron Ramsey - Getty Images
Aaron Ramsey può essere un pericolo targato Galles per l’Italia – Getty Images

Quella tra Italia e Galles quindi è una sfida che si è ripetuta nove volte nei suoi precedenti. Sette sono state le vittorie dell’Italia, due quelle gallesi, zero invece i pareggi. Il Galles per altro ha giocato sei dei nove incontri proprio sul nostro territorio. Partendo dalla prima gara amichevole tra le due compagini, finita nel 1965 con un rotondo 4-1 per la nostra Nazionale. Ovviamente, le forze in campo erano decisamente squilibrate, i giocatori gallesi erano quasi al pari dei dopolavoristi.

Per attendere una vittoria del Galles nei precedenti dobbiamo arrivare al 1988, un’amichevole senza grandi attesa disputata ai primi di giugno. Quell’Italia sperimentale o quasi perse di misura in casa.

Il Gallese vinse in maniera più rumorosa senza dubbio il 16 ottobre del 2002, la gara valeva per le qualificazioni europee e si impose per 2-1. Erano i tempi di Ryan Giggs e di un’Italia con il freno a mano, dove Giovanni Trapattoni non aveva trovato il passo per uscire dall’incubo del mondiale. Al ritorno, invece, fu San Siro il teatro del match, l’Italia fece quattro gol agli avversari ed è questo, tra i precedenti, il più significativo.

Segnò una tripletta Pippo Inzaghi, concluse il tabellino su rigore Alex Del Piero. Dopo diciotto anni tornano ad affrontarsi, tra mille dubbi e con un perché: chiudere bene questo girone e poi pensare al futuro. Qualunque esso sia.