Sampdoria: Falcone avanza, Audero mantiene la porta?

Audero - Getty Images
Il numero 1 della Samp è reduce da una buona annata - Getty Images

Il destino di Vladimiro Falcone alla Sampdoria è tutto da scrivere. Dopo la grande stagione con il Cosenza, il portiere vuole un posto da titolare.

Per la Sampdoria c’è almeno una buona notizia in porta, perché Vladimiro Falcone è ora un estremo difensore che potrebbe essere decisamente utile anche in Serie A. Peccato per i liguri che la concorrenza in porta è l’unica cosa che non dovrebbe servire, perché Emil Audero è un portiere maturato al punto giusto e sarebbe ingeneroso proporgli una concorrenza agguerrita.

Scherzi del destino o quasi, perché ora Vladimiro Falcone avrebbe due opzioni: dovrebbe accontentarsi a fare da dodicesimo nella Sampdoria, senza troppe ambizioni, oppure puntare alla titolarità in Serie A o in Serie B. Un posto da titolare che meriterebbe, perché la stagione trascorsa con il Cosenza è stata magnifica dal punto di vista delle prestazioni, meno per quanto riguarda il raccolto complessivo dei silani. La retrocessione in Serie C non ha inficiato il gran lavoro del portiere, perché Falcone fino all’ultimo è stato in piedi a lottare per i rossoblù.

Un portiere arrivato quasi in sordina a giocarsi il posto con Umberto Saracco, ma subito protagonista: all’esordio in Coppa Italia fece miracoli su miracoli nella lotteria dei rigori, eliminando così l’Alessandria. Un primo segnale di una grande stagione, proseguita non senza difficoltà.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> La Samp non ha problemi in regia

Il para rigori costato poco

Falcone portiere - Getty Images
Falcone come post Audero, la Sampdoria ha già la porta coperta – Getty images

La stagione di Vladimiro Falcone è continuata con grandi prestazioni e con una fama di para rigori davvero eccezionale. È tra i portieri che ne ha parati più di tutti in Europa, un record di cui andar fiero per la scorsa annata calcistica. Soprattutto, a Cosenza rimarrà famoso per questo, il calcio di rigore parato nel derby a Reggio Calabria e contro il Lecce sicuramente sono tra i gesti d’istinto più sentiti. Ma anche gli altri hanno avuto un peso per portare dei punti in casa rossoblù.

Il Cosenza aveva acquistato Vladimiro Falcone per … 50 mila euro dalla Sampdoria, che ha esercitato il diritto di riscatto del cartellino, dando così ai silani la cifra di 550 mila euro.

Un errore secondo molti commesso dalla Sampdoria, mentre il Cosenza ha fruttato un’importante plusvalenza semplicemente valorizzando il portiere in una stagione comunque tumultuosa.

Vladimiro Falcone andrà in ritiro con i liguri, ma sarà presto oggetto del mercato. Le prestazioni in Serie B hanno fatto drizzare le antenne a tanti direttori sportivi, in particolar modo è un portiere apprezzato per la serenità che trasmette.

L’opzione Empoli sembra decadere, il rapporto con i liguri non è proprio fenomenale dopo il caso Dionisi, ma altre squadre di Serie A seguono con interesse gli sviluppi. E un po’ tutte le big di Serie B si sono informate: il Benevento, se partirà Montipo’, proverà ad acquistarne il cartellino.