Bucchi riparte dalla Serie C: rilancio futuro in vista?

Bucchi allena - Getty Images
Il tecnico riparte dalla Serie C, direzione Trieste - Getty images

Cristian Bucchi riparte da Trieste e dalla Serie C. Dopo una stagione di inattività, torna uno dei tecnici emergenti che ha fatto più discutere.

Bucchi allena - Getty Images
Il tecnico riparte dalla Serie C, direzione Trieste – Getty images

Dalla Serie A alla Serie C in pochi anni. Succede e succederà anche questo, la tendenza diventa sempre più allargata. Soprattutto per i tecnici emergenti, questa è una situazione nemmeno troppo rara. Come è stato, ad esempio, nel caso di Roberto Stellone retrocesso poi con l’Arezzo, oppure con Moreno Longo, che al contrario ha ritrovato la Serie B con l’Alessandria.

Nel caso di Trieste, invece, l’ingaggio di Cristian Bucchi sembra quasi un colpo diverso rispetto alla passata stagione. Ad allenare gli alabardati c’era un “vecchio” esperto come Giuseppe Pillon, navigatore di tante piazze e con ottimi risultati raggiunti in provincia. La Triestina punta con decisione alla promozione e si è affidata, ora, a Cristian Bucchi, voglioso di recuperare terreno e di non darsi per vinto nella sua carriera da tecnico.

In effetti, la terza serie sta diventando sempre più un rifugio. Saranno troppe le squadre professionistiche o gli allenatori che escono dal super corso di Coverciano? Due ragioni, comunque, inconfutabili. La riforma dei campionati viaggia come sempre in grande ritardo, e la fabbrica degli allenatori sta diventando sempre più esagerata.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Troverà in terza serie una ritrovata squadra agguerrita

Trieste per diventare grandi

Cristian Bucchi - Getty Images
Per Bucchi un’esperienza non fortunata ad Empoli – Getty Images

La carriera di Cristian Bucchi riparte dalla Serie C, un campionato che aveva già affrontato in passato. Anche se il suo esordio fu da traghettatore, insieme a Bruno Nobili, del Pescara 2012-13. Un’avventura non felicissima, un solo punto raccolto in undici gare e l’ultimo posto a testimoniare il flop di quella squadra. La ripartenza dalla Serie C fu convincente, tra il Gubbio, la Torres e la Maceratese sicuramente un lavoro interessante.

La chiamata della Serie B è arrivata nella stagione 2016-17, per rilanciare il Perugia. Una piazza dove lo stesso Bucchi aveva giocato agli inizi nel professionismo, pescato da Luciano Gaucci quando giocava in Eccellenza Umbra.

E con la squadra del Perugia il rapporto è sempre stato speciale, un percorso che da allenatore lo portò al quinto posto e all’eliminazione ai playoff, non senza applausi.

Trovò comunque la Serie A, la trovò nella miglior piazza possibile quella del Sassuolo. Ma lì, cominciò il primo declino, è stato praticamente l’allenatore con la peggior media dei neroverdi in Serie A. solo undici punti in quattordici partite ed esonero inevitabile, solo Beppe Iachini ci mise una pezza per la salvezza.

Altro giro a Benevento, in Serie B, e un’altra eliminazione ai playoff, questa volta più dolorosa contro il Cittadella. E non andò nemmeno bene ad Empoli, i primi tre mesi del 2019-2020 e poi un altro esonero.

Ora la piazza di Trieste per dimostrare di avere ancora idee valide e costruttive.