Mitchell Dijks e l’infortunio “salvezza”: il Bologna ringrazia

Mithcell Dijks per una volta deve “ringraziare” un infortunio: bloccato per alcune settimane, è rimasto al Bologna senza poter ascoltare sirene provenienti dal calcio mercato.

Mitchell Dijks - Getty Images
Il Bologna con Mitchell Dijks non avrebbe problemi sulla fascia sinistra – Getty Images

Il Bologna ha tirato un sospiro di sollievo, anche se ha sempre bisogno di maggiori garanzie sulla fascia sinistra. L’infortunio di Mitchell Dijks è stato quasi una premonizione, perché ha allontanato tutte le squadre che avevano fatto un pensiero sul terzino sinistro.

In tempi del genere, meglio aggrapparsi a tutto. Così la tenuta non stabile del difensore olandese ha scoraggiato, in qualche modo, tutte le contendenti. È un infortunio al piede che sarà smaltito nei prossimi giorni, ma tanto è bastato per farlo rimanere a Bologna. Dopo la pausa per le nazionali dovrebbe tornare a pieno ritmo in campo, soprattutto per dimostrare di essere il trattore che tutti ricordano sulla fascia.

Proprio quella del trattore è stata la chiave con i tifosi del Bologna. Che hanno subito affibbiato questo nomignolo al difensore per la capacità di… arare la fascia di competenza. Su e giù a moto continuo, la curva felsinea ha apprezzato il ragazzo per la tenacia in campo. E Mitchell Dijks a suo modo ha ricambiato: si è presentato un giorno a Casteldebole proprio in sella a un trattore. Complimenti per il coraggio.

Il primo olandese del Bologna

Dijks progressione Bologna - Getty Images
Il primo olandese della storia felsinea è un calciatore da progressione – Getty Images

In effetti, era già passato alla storia come il primo olandese del Bologna, nell’epoca moderna ne sono arrivati e ne stanno arrivando altri. Ma il difensore è stato il primo con una storia tutta curiosa intorno. Cresciuto nel fulgido settore giovanile dell’Ajax ha avuto una carriera molto movimentata. Prima l’esordio con i lancieri, poi l’esperienza con l’Heerenveen e con il Willem II, per accumulare qualità e tanta pratica sulla zona sinistra del campo.

Giocando da terzino in una difesa a quattro, a cinque addirittura sia in difesa che a centrocampo: polivalente sulla fascia sinistra, purché si corra e anche tanto.

Altre due stagioni all’Ajax e poi un prestito al Norwich City, esperienza inglese non continuata visto poi il ritorno in casa olandese. Che non ha rinnovato poi il contratto all’olandese, preso così a parametro zero dal Bologna.

Che lo lanciato nella mischia senza paura, e Dijks ha ricambiato subito con un gol in Coppa Italia contro il Padova e uno in campionato contro la Spal nella sua prima stagione italiana, fatta da 25 presenze in Serie A.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Un suo collega ha recentemente festeggiato

L’infortunio grave, una lesione al dito del piede lo ha tenuto addirittura fermo per sei mesi, non dando tanta continuità al suo percorso italiano. Ora è alla sua quarta stagione in Serie A, vuole superare tutti gli acciacchi e tornare a essere protagonista. Allontanando con decisione tutte le pretendenti al trattore.