Gattuso torna in Serie B? I precedenti dell’ex allenatore del Napoli

Gennaro Gattuso è stato accostato alla panchina del Parma in Serie B: finora la cadetteria ha regalato solo delusioni al tecnico calabrese.

Gennaro Gattuso Napoli
Gennaro Gattuso (fonte foto GettyImages)

Nuova avventura per Gennaro Gattuso? Il tecnico calabrese potrebbe essere pronto a ripartire dal campionato italiano, e più in particolare dalla Serie B. Accostato al Tottenham negli scorsi mesi, dopo quella burrascosa rottura con la Fiorentina avvenuta a poche settimane dal suo arrivo, l’ex allenatore del Napoli avrebbe stretto i primi contatti con un importante club della nostra cadetteria e potrebbe presto tornare in panchina.

In particolare, la società che avrebbe messo gli occhi sull’ex allenatore azzurro sarebbe il Parma. Qualora dovesse venire esonerato Maresca, per ora confermato pubblicamente dalla società ducale, potrebbe essere proprio Ringhio a prendere il suo posto. Lo riporta la Gazzetta dello Sport, che fa i nomi anche di altri due ex campioni del mondo, come Fabio Cannavaro e Andrea Pirlo.

Leggi anche -> Fiorentina Gattuso, Vlahovic al centro della rottura? Il retroscena

La notizia è per il momento ancora ipotetica, anche perché l’allenatore calabrese non sembrerebbe felicissimo di tornare in Serie B, dopo essere stato in Champions ed aver sfiorato club di primissimo livello come il Tottenham. Inoltre, fin qui la cadetteria gli ha regalato solo grandi delusioni.

Gattuso e la Serie B: un rapporto complicato

Gattuso Pisa
Gattuso al Pisa (fonte foto GettyImages)

Se in Serie C ha dimostrato di poter fare la differenza, e in Serie A si è guadagnato finora il rispetto di tutta la categoria grazie a risultati buoni alla guida del Napoli (nonostante indubbie difficoltà e una rottura a dir poco traumatica), è in Serie B che Gattuso ha raccolto nella sua carriera da allenatore i risultati di gran lunga peggiori.

Già due volte il tecnico si è trovato a competere in cadetteria. La prima nel 2013, quando accettò la corte di Zamparini e approdò al Palermo. Giovane allenatore di prospettiva, con tanta voglia di fare ma pochissima esperienza, Ringhio si ritrovò in una situazione molto complessa e dopo sole otto partite (sei di campionato e due di Coppa Italia) venne esonerato. Fatali le quattro sconfitte messe a segno, di cui tre in campionato.

Potrebbe interessarti -> Tottenham-Gattuso, i tifosi non dimenticano: “Stai lontano dal club” – Foto

Più dolorosa, forse, la sua seconda esperienza in Serie B, arrivata nel 2016/17 con il suo Pisa, dopo una straordinaria promozione guadagnata l’anno precedente, merito di un’ottima fase difensiva. Tra difficoltà societarie e stipendi fantasma, quella stagione fu però tribolatissima per Gattuso. Alla fine, il campionato terminò con una retrocessione già scritta, con 15 sconfitte e 21 pareggi su 42 partite. Chissà se una terza avventura in B potrà regalargli finalmente qualche gioia.