Tecnici con panchine di ferro? La Serie B e i suoi maestri

I tecnici solidi della Serie B avanzano senza troppi proclami. A volte la copertina è per gli allenatori che pensano solo al campo, senza fare troppi show in sala stampa.

Luca D'Angelo - Getty Images
Luca D’Angelo tra i tecnici migliori della Serie B – Getty Images

La Serie B sforna in ogni campionato tanti tecnici capaci e preparati. Il primo scorcio di stagione ha praticamente dato un’impronta su questo torneo, meglio avere degli allenatori rodati piuttosto che imberbi e sbarbati.

In effetti, la regola vale soprattutto nel gestire squadre di categoria fatte e finite, che partono per la salvezza e puntano anche con decisione a qualcosa di grande.

Sono innegabili le ambizioni del Pisa, allenato da Luca D’Angelo. Tra Serie A e Serie B è il tecnico con la maggiore longevità, in Toscana sta ottenendo risultati di tutto rispetto. Intanto, le due salvezze dei nerazzurri non erano affatto scontate, soprattutto se avevano una vista playoff poi mancata per poco. Tanti ragazzi valorizzati, ora un investimento importante sul mercato con sei milioni di euro spesi per allargare la squadra anche in panchina. E proprio in panca, D’Angelo fa la differenza.

Gestione solida, senza fronzoli, giuste opportunità per tutti. Non ruba l’occhio, ma il Pisa è una squadra che può levarsi diverse soddisfazioni.

La fiducia nei propri mezzi

Aglietti e Gallo - Getty Images
Mister Alfredo Aglietti a confronto con patron Luca Gallo – Getty Images

Un altro caso è quello dell’Ascoli, di tecnici in Serie B ne ha avuti abbastanza. In particolare, dodici mesi fa sembrava già immalinconito verso la Serie C. La svolta è arrivata con Andrea Sottil, che aveva salvato in precedenza ai playout il Pescara.

Sembrava una scelta di ripiego, ma tra i tecnici è stato quello che ad Ascoli ha dato una maggiore impronta. In Serie B i marchigiani sembrano un’istituzione, ma vorranno anche sganciarsi e tornare nella massima serie a distanza di quindici anni. Per fare questo, Sottil sta impostando i bianconeri in maniera propositiva, grande corsa e agonismo più la qualità davanti necessaria per far male agli avversari.

Non stupisce nemmeno la solidità di Alfredo Aglietti nel corso degli anni, che ha vissuto mille peripezie in Serie B. Essere profeta in patria con la Reggina è un pochino difficile, il futuro confermerà le ambizioni dei calabresi? Di certo, si sente la mano del tecnico, che gestisce una rosa pronta a decollare con i giusti accorgimenti.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Torna Gennaro Gattuso in cadetteria?

Tra gli esperti, c’è Marco Zaffaroni. Che è all’esordio in Serie B, dopo tanta serie C. Era stato ingaggiato dal Chievo, dopo l’ottimo percorso nell’Albinoleffe, alla chiusura dei veneti è passato al Cosenza. Portando un po’ di tranquillità a un ambiente spesso innervosito e con una squadra costruita praticamente nelle ultime settimane. Ci sta mettendo maestria e olio di gomito, tanti i giovani a disposizione… alcuni promettono davvero bene per il futuro.