Psg, saluta il talento: il campione del mondo ai saluti

Il talento del Psg potrebbe ben presto essere al centro del mercato. Nel campionato francese non ha proprio fatto sfracelli, il suo potenziale comunque rimane importante e ben considerato dalle grandi del calcio europeo.

Draxler Psg - foto LaPresse
Il Psg deve sacrificare qualche talento a gennaio – foto LaPresse

La capacità del Psg è di avere tanti calciatori da dimenticarsene quasi. Elementi da mettere in campo per pescare sempre un jolly, in alcuni casi decisivo ma altre volte non troppo felice. Il club francese ha la necessità di vendere, la ricca proprietà francese deve comunque far quadrare il bilancio per non incorrere in richiami dalla Fifa.

La federazione mondiale non chiuderebbe più un occhio sui bilanci dei parigini, il club francese già in passato è stato “graziato” da eventuali sanzioni. Il Psg già quest’estate doveva rifocillare le sue casse ma dei cento milioni previsti dalle cessioni ne ha incassato solamente nove. I talenti erano stati troppo quotati secondo i club europei, il club era arrivato ad agosto addirittura con sette portieri in rosa.

Un esempio per far capire come il lavoro di Leonardo possa essere gratificante in sede d’acquisti, meno quando si tratta di cedere calciatori dal buon potenziale ma dagli ingaggi non troppo sostenibili. Un talento in particolare potrebbe essere al passo d’addio.

Il campione del mondo da comprare

Draxler - foto LaPresse
Julian Draxler nella lista dei partenti – foto LaPresse

Il Psg abbonda di talento, ogni tanto deve disfarsene. In campo vanno undici calciatori, più cinque sostituti, in ogni caso e avere una rosa extra large non serve più di tanto. Julien Draxler lo sa bene e lo vive sulla sua pelle, in campionato ha giocato dieci partite (e realizzato due gol), in Champions League ha disputato tre gare. Draxler non è un titolarissimo dei francesi, è un calciatore sacrificabile per esigenze di bilancio.

Era arrivato in Francia nell’estate del 2016, pagato ben 43 milioni dal Wolfsburg (che a sua volta convinse lo Schalke 04 l’anno prima per 36mln). Il Psg era convinto di aver comprato un campione in mediana, campione del mondo con la Germania nel 2014 e arrivato a uno stato di forma eccellente. I francesi lo strapparono alla Juventus, i bianconeri per mesi avevano appuntato il nome del tedesco sul taccuino, vani sono stati i tentativi di portarlo a Torino.

Una nuova chance potrebbe arrivare a breve, il tedesco è quotato venti milioni ed ha un ingaggio di quattro mln annui. Cifre non impossibili, la Juve cedendo un esubero a centrocampo (Arthur o Rabiot) e trovando una formula creativa potrebbe accogliere il tedesco.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Segui tutte le news aggiornate sul calciomercato

Gli altri club in Europa monitorano la situazione. Draxler in passato ha rifiutato tante mete, il Leeds di Bielsa, ma anche Bayer Leverkusen ed Hertha Berlino in patria, mentre in Italia il talento era stato avvicinato a Milan, Inter e Roma.