La finale di Champions e poi la Juventus: il colpo bianconero è da urlo

La Juventus attende la finale di Champions per piazzare il colpo ad effetto: sondaggi avviati, ci sono aperture. 

Allegri è stato chiaro. Servono rinforzi. Calciatori in grado di dare alla Juve qualità ed esperienza. Elementi in grado di risultare decisivi in Champions e di creare nel gruppo quello spirito fondamentale nelle notti europee.

Allegri
Max Allegri (LaPresse)

Ecco perché mentre si lavora alle uscite, per arricchire il budget di mercato, parte la caccia a quelle trattative da chiudere subito per bruciare la concorrenza. A Torino sono consapevoli che il riscatto di Chiesa, ampiamente preventivato, va già ad occupare uno slot importante nelle spese per il prossimo anno. Resta quindi un buon gruzzolo, ed è vietato sbagliare.

La strada è tracciata. Il ringiovanimento è il primo obiettivo del club, e con Chiesa, Locatelli, De Ligt e Vlahovic, l’asse portante del progetto futuro ha basi più che solide. Resta però la necessità di arricchire la rosa con pedine di comprovata esperienza, e per questo gli occhi sono in casa Real Madrid, e il colpo sarebbe davvero ad effetto.

Juve, il colpo è pronto: cresce l’attesa per il sì

Allegri Juventus
Max Allegri (LaPresse)

Un centrocampista, un sostituto all’altezza di Dybala e una ristrutturazione delle corsie esterne. Allegri medita di rivedere il suo modulo. Niente più calciatori che agiscono sulla trequarti, ma più frecce sulle fasce per dare rapidità alla squadra, ritmo e sovrapposizioni. Magari ritornando a quel fortunato periodo in cui il tecnico spostò Asamoah sulla fascia con compiti d’impostazione per evitare il pressing in mediana degli avversari.

Ecco perché servono esterni bassi dai piedi buoni e con quella freddezza che consente di manovrare anche dal basso. In tal senso il colpo Marcelo sarebbe davvero importante. Il calciatore dei record a Madrid non rinnoverà, e sceglierà di diritto la prossima destinazione. C’è chi sussurra che potrebbe tornare in patria, di sicuro non mancano le offerte dagli Usa, ma l’idea di trasferirsi in Serie A per un ultima tappa in Europa di certo non gli dispiacerebbe.

La Juve cerca la chiave per abbassare le cifre di un contratto faraonico regalandogli una maglia che non sarà più di Alex Sandro. Il brasiliano sembra infatti pronto all’addio per far posto al connazionale che medita e potrebbe ben presto dire sì. Prima però c’è una finale di bda giocare. Quella partita che potrebbe regalargli un nuovo record e poi un volo per Torino che farebbe felici i tifosi bianconeri.