Genoa, con Ballardini è tutta un’altra musica: che numeri in Serie A

Genoa-Sampdoria, sfida aperta Ballardini Ranieri
Genoa-Sampdoria, sfida aperta fra Ballardini e Ranieri (GettyImages)

Davide Ballardini è la cura adatta per il Genoa: da quando è tornato in panchina, il club ha abbandonato la zona retrocessione ed è tra le più in forma in Serie A. 

Il Genoa ha lasciato la zona retrocessione. Quando Davide Ballardini ha accettato l’incarico poco prima di Natale, i rossoblu erano al 19° posto con soli 7 punti in tredici giornate. Insomma, un vero e proprio disastro. A quel punto, per dare una scossa alla squadra, il presidente Preziosi ha ingaggiato Ballardini e il suo esordio nel derby ligure contro lo Spezia ha sortito subito l’effetto sperato: i tre punti.

Non è la prima volta che il tecnico romagnolo venga chiamato in causa in situazioni complicate. Già nell’ultima esperienza nel campionato 2017/18 subentrò a Ivan Juric proprio sulla panchina genoana e cominciò la cavalcata per lasciare alle spalle le ultime posizioni in classifica. Arrivò 12°, raggiungendo ampiamente l’obiettivo salvezza. Fu riconfermato per la stagione successiva, ma a poche giornate dall’inizio della Serie A fu esonerato perché giudicato “scarso” dal presidente Preziosi.

Leggi anche >>> Mercato, Juventus tutto su Scamacca: i dettagli e un clamoroso sviluppo

Genoa: Ballardini saluta la zona retrocessione e Destro segna una raffica di gol

genoa ballardini
L’esultanza del Genoa (GettyImages)

Da quando è alla guida del Genoa, Ballardini ha conquistato 14 punti. Ora il Grifone è al 14° posto in Serie A, con 6 punti di vantaggio dalla zona retrocessione. La mano del tecnico si vede ed è stata fondamentale per risalire posizioni in classifica. Inoltre, la squadra gira totalmente in modo diverso ed è tra le più in forma del campionato.

Infatti, secondo i dati Opta, da quando Ballardini ha accettato l’incarico il Genoa ha subito meno gol (4 reti in 7 partite), ha più reti inviolate (4), la miglior percentuale di tiri verso la porta ed è quinto per media punti in Serie A (2.00). E ancora, tutti questi risultati sono frutto di una nuova linfa che ha ridato all’intero gruppo. Tra quelli che più ne hanno tratto benefici c’è Mattia Destro. L’attaccante rossoblu ha siglato ben 6 gol in 6 presenze.