Lo Spezia è il nuovo Sassuolo: De Zerbi delude, Italiano stupisce

sassuolo Spezia De Zerbi Italiano
Locatelli, uno degli uomini chiave di un Sassuolo che non incide (GettyImages)

Colpo dello Spezia contro un Sassuolo che non incide. De Zerbi cerca di rianimare una squadra che sembra aver perso la sua identità. Italiano invece continua a stupire.

Lo Spezia è il nuovo Sassuolo, capace di stupire, di giocare un calcio propositivo che è nell’idea di De Zerbi, ma che oggi è venuto meglio all’undici di Italiano. Il tecnico dei liguri continua ad accendere l’entusiasmo in un club che ha creduto fortemente in lui, e che inizia a raccogliere i frutti di un legame solido. C’è un obiettivo storico. Una salvezza che avrebbe dell’incredibile per un club neopromosso e sul quali in pochi avrebbero scommesso a inizio campionato.

E’ forse proprio questo che manca invece al Sassuolo. I neroverdi sembrano staccati dal treno per l’Europa, e ormai lontani dalle zone calde della classifica. Un freno tirato su una squadra che non riesce a ripetere le grandi cavalcate delle passate stagioni in un anno in cui servono conferme. Le dichiarazioni in estate erano mirate al consolidamento di un posto fra le grandi in Serie A. Obiettivo fino ad ora fallito. Boga non sembra più lui, e i rumors di mercato hanno forse contribuito a rallentare una corsa che sembrava inarrestabile. Il gol di Caputo, fra i più belli della Serie A, è l’emblema di un calcio spumeggiante, che è il manifesto di De Zerbi. La voglia di affermarsi però sembra essersi esaurita, mentre a La Spezia è diventata il motore che muove un club sorprendente.

Leggi anche: Lo Spezia cambia proprietario: la Serie A sempre più nel mirino negli Usa

Lo Spezia continua a sorprendere: Sassuolo battuto e De Zerbi in crisi

Spezia sassuolo Italiano De Zerbi
Pobega contro Tonali. Il calciatore dello Spezia è una sorpresa del campionato (Getty Images)

Sorpresa Spezia in casa di un Sassuolo che sembra aver perso la sua identità. Il blitz esterno allontana i liguri dalle zone più calde della classifica, ma l’identità mostrata dalla squadra di Italiano meriterebbe qualche punto in più e di sicuro è da elogiare. Discorso inverso per l’undici di De Zerbi, incapace di reagire. La sconfitta maturata è la sesta in campionato, e i proclami di inizio anno sembrano un lontano ricordo. Il calcio spumeggiante che è nelle corde del tecnico sembra essersi esaurito, contro una squadra che si è imposta fuori casa trovando 3 punti fondamentali.

Italiano ha tolto le certezze ad una squadra abituata a palleggiare con le stesse armi degli avversari, ha costruito molto e calciato più volte dalle parti di Consigli. La scelta di Agudelo da falso nove e di un attacco fatto da giocatori tecnici e in grado di togliere punti di riferimento è stata azzeccata, e ricalca proprio quelle di De Zerbi. Italiano cerca conferme per centrare una salvezza meritata. il suo collega del Sassuolo invece medita soluzioni per riaccendere una fiammella e non perdere di vista un progetto ambizioso.