Liverpool-Manchester City, disastro Reds: Klopp a 10 punti dalla vetta in Premier

calciopolis
CalcioPolis.it

Liverpool-Manchester City segna la disfatta di Klopp, che incassa un pesante 1-4 e si allontana dalla vetta della Premier. Grosse colpe per Alisson che commette due errori sul raddoppio di Gundogan. Reds a picco in classifica.

Liverpool-Manchester City ha confermato i problemi della squadra di Klopp, che incassa una sconfitta pesante e si allontana dalla vetta della Premier. Un 1-4 pesantissimo, che condanna i Reds colpiti da Gundogan. Il centrocampista ha prima sbagliato un rigore e poi messo a segno una doppietta. In mezzo il gol su penalty di Salah che poteva riaprire i conti. Poi solo gli ospiti in campo. Poker firmato Sterling e Foden e Reds sempre più a picco in classifica. La squadra di Klopp ha raccolto solo 6 punti nelle ultime 5 gare, e una vittoria in Premier si trasforma in un affare assai complicato. Gli errori di Alisson, che ha fallito due rinvii consecutivi sul secondo centro del City, testimoniano i blackout di una squadra non al top della forma.

Salah e compagni sono infatti al quarto posto in graduatoria e devono guardarsi alle spalle. Il West Ham è ad una sola lunghezza di distanza, e l’Everton a 3 punti ma con due gare in meno. Una lotta Champions che si anima ma che non era l’obiettivo principale di Klopp. Intanto il tedesco perde la sfida personale con Guardiola, capace di 5 successi nelle ultime 5 uscite.

Leggi anche: Manchester United, nove gol al Southampton: eguagliato un record

Liverpool-Manchester City, i reds si staccano dalla vetta: è duello fra Guardiola e lo United

Pep Guardiola (GettyImages)

Liverpool-Manchester City potrebbe aver definitivamente escluso Klopp dalla lotta ai vertici della Premier. Il disastro dei Reds non sancisce solo un vuoto di 10 punti in classifica, ma racconta anche due diverse mentalità. Una vincente, l’altra in calo. Ad Anfield Guardiola ha vinto la sfida con il collega tedesco, e la vetta della classifica sembra sempre più un duello fra le due realtà di Manchester. Lo United infatti non molla, mentre il Leicester è incappato in un pari con il Wolverhampton e perde terreno.

E’ corsa a tre quindi, forse a due, perché il passo del City sembra incontenibile. La squadra di Guardiola segna meno degli altri anni, ma ha registrato la difesa è che di gran lunga la meno battuta del campionato. Un dato che sta facendo la differenza e che potrebbe riportare Guardiola sul tetto della Premier League.