Juventus, è allarme: spina staccata in quei minuti. Il dato preoccupante

calciopolis
CalcioPolis.it

I due gol del Porto fanno riflettere: la Juventus subisce troppe reti nei primi minuti delle due frazioni di gioco, il dato. 

La Juventus ha perso la gara d’andata degli ottavi di finale di Champions League contro il Porto. Il risultato è stato reso meno amaro dal gol di Chiesa, che permetterà ai bianconeri di giocarsi il ritorno senza troppe ansie. Infatti, l’1-0 all’Allianz Stadium potrà bastare.

I due gol subiti dalla difesa della Juve non sono arrivati per caso. L’errore di Bentancur ad inizio gara e le disattenzioni ad inizio seconda frazione, hanno permesso alla compagine portoghese di siglare due reti. Queste si aggiungono alle tante altre reti subite in stagione nei primi minuti del primo e del secondo tempo. Un “vizio” che la squadra italiana dovrà perdere al più presto.

Leggi anche >>> Europa League, i tormenti delle italiane: le spine per Pioli, Gattuso e Fonseca

Juventus, i primi 15 minuti da incubo: 12 reti subite ad inizio primo e secondo tempo

Andrea Pirlo (GettyImages)

La porta della Juve è stata violata 28 volte in stagione. Non un numero molto elevato. La squadra ha subito 19 reti in Serie A, 6 in Champions League e 3 in Coppa Italia. Tuttavia, c’è un dato che può far preoccupare Andrea Pirlo. Ben 12 reti sono arrivate nei primi 15 minuti del 1° tempo e del 2° tempo. Quasi la metà: circa il 42% dei gol presi.

In campionato, la distribuzione è omogenea: 4 gol subiti tra il 1′ e il 15′, altrettanti tra il 45′ e il 60′. Nella competizione europea, prima delle reti di Taremi e Marega, Dembelé aveva battuto Szczcesny nella sfida tra Juventus e Barcellona al quattordicesimo del primo tempo. Infine, in Coppa Italia la difesa bianconera si è fatta sorprendere da Lautaro Martinez nella semifinale d’andata al 9′.

Una pillola statistica che può rappresentare una mancanza, un difetto da limare in vista dei prossimi impegni. Quasi come se quegli undici inseriti in campo iniziassero a carburare lentamente e non fossero concentrati sin dall’inizio delle due frazioni. Gol che possono pesare se non arriva una reazione decisa nel corso dei novanta minuti. E contro il Porto sarebbe potuta andare peggio senza la rete di Federico Chiesa.