Euro 2021, le decisioni della UEFA: torneo tutto in Inghilterra?

Si sta avvicinando Euro 2021, ma aumentano le problematiche. La UEFA starebbe pensando di escludere tre città dall’Europeo itinerante

Euro 2021 dopo il rinvio dell’anno scorso, si disputerà quest’anno tra giugno e luglio. Il piano UEFA, già prima della pandemia, era quello di una competizione itinerante, e così dovrebbe essere, nonostante le preoccupazioni dovute alla circolazione del Covid-19.

I piani, però, potrebbero vedere una riduzione del numero di città toccate dall’Europeo. Infatti, il massimo organo calcistico d’Europa, starebbe pensando di far fuori: Bilbao, Dublino e Glasgow.

Se Bilbao e Dublino, vedono i propri paesi indietro come il resto dell’Unione Europea sulla vaccinazione, il caso strano è quello di Glasgow. La città scozzese, fa parte della Gran Bretagna, e se in Inghilterra c’è già il piano per riportare i tifosi allo stadio, in Scozia le autorità non hanno ancora deciso nulla.

Leggi anche >>> Marchisio e la proposta del PD: i calciatori in politica

Leggi anche >>> Euro 2021, il girone B di Belgio e Danimarca

Euro 2021, più Inghilterra e meno Unione Europea?

euro 2021 inghilterra
Apertura stadi Inghilterra per Euro 2021 (Twitter)

La UEFA vorrebbe che gli stadi fossero pieni almeno per un terzo, in occasione di Euro 2021, addirittura la metà nel caso degli impianti inglesi. Da qui, la proposta del primo ministro britannico, Boris Johnson, di ospitare tutta la competizione in Inghilterra.

I dati sulla pandemia Oltremanica, parlano di una situazione difficile, con restrizioni in atto fino a giugno. Ma, proprio in occasione di Euro 2021, si potrebbe riaprire tutto grazie alla vaccinazione, che già da i suoi frutti positivi. Dunque, Johnson, sulla base di questo, ha chiesto di ospitare tutte le partite.

La UEFA, ha però risposto con un secco no, affermando di voler mantenere i piani previsti, con un torneo itinerante. Tuttavia, la possibile cancellazione di Bilbao, Dublino e Glasgow, potrebbe portare ad avere più gare al Wembley Stadium, o anche in altre città inglesi.

Per Euro 2021, quindi, la strada si fa un po’ più in salita rispetto ai mesi scorsi. Inoltre, finché non ci sarà un miglioramento della situazione pandemica, fare dei piani definitivi è abbastanza inutile. Dunque, la UEFA deve tenere aperte tutte le possibili soluzioni.