Rinvio Inter-Sassuolo: scoppia la bufera sui social dopo la decisione

Covid nazionale Italia Sassuolo
Sassuolo, paura Covid: niente Roma per i calciatori in arrivo dalla nazionale dell'Italia (Getty Images)

Rinvio Inter-Sassuolo: scoppia la bufera sui social dopo la scelta di sospendere le attività dei nerazzurri e la partita con i neroverdi.

Il rinvio di Inter-Sassuolo è l’ennesimo stop che rischia di creare il terremoto nei calendari di Serie A. Una scelta prevedibile, in linea con quanto accaduto dopo il match fra Juventus e Napoli e lo slittamento di Lazio-Torino. Il match fra i partenopei e i bianconeri fu al centro delle polemiche perché avrebbe potuto creare un precedente difficile da gestire. Così è stato, e l’intervento delle aziende sanitarie è ormai decisivo e tenuto in considerazione rispetto alle scelte della Lega. E ad un protocollo che vacilla.

Proprio per questo la scelta dell’Ats di Milano porterà ad un nuovo rinvio che è davvero l’unica buona notizia per Antonio Conte. L’Inter avrà il tempo di gestire l’emergenza che adesso preoccupa, perché i contagi di De Vrij e Vecino, che si vanno a sommare ai tamponi positivi per D’Ambrosio ed Handanovic, rappresentano un vero e proprio focolaio.

A questo punto c’è da capire quando sarà recuperata la partita, ma intanto Conte può sfruttare lo stop per le partite delle nazionali. E non sarà costretto, sempre per decisione dell’Ats, a lasciar partire i propri calciatori dopo le chiamate in arrivo dai commissari tecnici. Un piccolo ma necessario sospiro di sollievo in attesa dei nuovi controlli, che però ha generato una vera e propria bufera social in un campionato che è indubbiamente condizionato dall’emergenza Covid.

Leggi anche: Inter De Vrij e Vecino positivi al Covid: stop alle attività e al match col Sassuolo

Rinvio Inter Sassuolo: polemiche social. Si inasprisce il clima fra i club e la lotta mediatica fra tifosi

Rinvio Inter Sassuolo e sospensione delle attività. Il comunicato dei nerazzurri chiarisce punto per punto quali sono le limitazioni imposte alla società dopo il cluster nel gruppo squadra. Una notizia che frena Conte nel momento migliore della stagione, ma che arriva in un momento in cui lo stop delle nazionali e l’emergenza, danno al tecnico il tempo per gestire il caos. A conti fatti l’Inter tornerà in campo il 3 aprile contro il Bologna, ed avrà da oggi più di 15 giorni per incassare buone notizie dai tamponi sui calciatori positivi.

Un dato, questo, che ha dato impulso alla polemica social. I tifosi nerazzurri hanno incassato quasi come una benedizione il rinvio di Inter Sassuolo, mentre i sostenitori degli altri club criticano la decisione.

https://twitter.com/10clarenc3/status/1372521910752403456

In molti però ricordano la gara che il Genoa giocò con diversi positivi in rosa, e il match fra Juventus e Milan, entrambe colpite dall’emergenza ma in campo senza alcun problema dopo la partita.

I commenti più equilibrati sono però rivolti alla Lega e al protocollo. C’è una evidente disparità nella gestione fra le squadre coinvolte e le categorie inferiori. Alcune società hanno comunque giocato con molti casi di Covid in squadra, e altri club hanno addirittura perso le partite a tavolino.