Inter De Vrij e Vecino positivi al Covid: stop alle attività e al match col Sassuolo

Inter De Vrij negativo
Buone notizie per l'Inter, De Vrij negativo al Covid (Getty Images)

Inter De Vrij e Vecino positivi al Covid: si allarga l’emergenza per Conte. Sospese le attività e il match con il Sassuolo

Inter De Vrij e Vecino positivi al Covid. E’ la notizia che Conte temeva ed invece è stata ufficializzata dal club, che adesso è davvero in grossa emergenza. Dopo i tamponi positivi per D’Ambrosio e Handanovic, anche il difensore e il centrocampista sono coinvolti in un cluster che ha mosso l’Ats di Milano. L’organo competente ha sospeso gli allenamenti in casa nerazzurra, con il conseguente divieto a disputare con il Sassuolo. Il comunicato del club chiarisce che in casa Inter De Vrij e Vecino sono positivi al Covid.

“FC Internazionale Milano comunica che Stefan de Vrij e Matias Vecino sono risultati positivi al Covid-19 in seguito ai test effettuati nella giornata di ieri. I due nerazzurri sono già in quarantena presso la propria abitazione. L’ATS di Milano, informata delle nuove positività, ha deciso quanto segue: sospensione immediata di qualsiasi tipo di attività della squadra per quattro giorni, domenica 21 marzo compresa; divieto di disputa di Inter-Sassuolo in programma sabato 20 marzo 2021; divieto di rispondere alle convocazioni per tutti i calciatori convocati dalle rispettive nazionali. Nella giornata di lunedì 22 marzo, prima della eventuale ripresa delle attività, verranno ripetuti i tamponi molecolari a tutto il gruppo squadra”.

 

Leggi anche: Inter-Sassuolo rischio rinvio: attesa per i nuovi controlli

Inter, De Vrij e Vecino positivi. E’ emergenza per Conte che ha molti punti interrogativi. Attività sospese

https://twitter.com/Inter/status/1372511737233149955

Inter, De Vrij e Vecino positivi al Covid. Dopo D’Ambrosio e Handanovic si allarga il cluster in casa dei nerazzurri, e i rumors sui problemi nel nuovo giro di tamponi sono stati confermati. Brutte notizie per Conte e intervento dell’Ats di Milano, che ha bloccato il match con il Sassuolo ma non una condizione fisica da ritrovare per la truppa nerazzurra. Con 4 contagi in casa e il rischio di un focolaio ben più largo, Antonio Conte è costretto a fare i conti con l’emergenza Covid nel momento più delicato della stagione.

Lo stop per le amichevoli delle nazionali lascia il tempo all’allenatore di ritrovare la giusta condizione e magari qualche calciatore fra quelli coinvolti nel cluster. I dubbi però sono tanti. Quale è il rischio di vedere allargare l’emergenza ad altri membri del gruppo squadra? E quale sarà a condizione dei calciatori coinvolti?

Intanto la gara con il Sassuolo dovrebbe essere oggetto di un nuovo rinvio o di un altro caso simili a Lazio-Torino. Inevitabile dopo la notizie che riguardano De Vrij e D’Ambrosio. Già nel pomeriggio saranno effettuati nuovi controlli per evitare guai maggiori e attività bloccate fino al 22 marzo.