Serie B, le ultime tappe per il sogno

Empoli esulta- getty images
L'Empoli in testa nonostante due gare da recuperare - Getty Images

La Serie B, dopo la scorpacciata pasquale, è quasi alla resa dei conti per quanto riguarda la lotta promozione. In sei giornate ecco il futuro delle pretendenti.

Nel mondo cadetto si guarda in avanti. In particolare, la Serie B potrebbe lanciare le sue migliori squadre verso lidi migliori, ma il torneo cadetto è sempre pieno di insidie. Non è un caso, quindi, che questo torneo sia sempre molto equilibrato e non sempre c’è un Benevento dei record.

Prendiamo ad esempio l’Empoli, capolista nonostante le due gare da recuperare contro Cremonese e Chievo Verona. La Serie B per i toscani va stretta guardando alle prestazioni in campo, ma poteva aver un vantaggio anche maggiore. La squadra di Alessio Dionisi ha collezionato qualche pareggio di troppo e dovrà ripartire dalla trasferta di Reggio Emilia, con una forma deficitaria e se ci sarà l’ok sul fronte medico. Nelle ultime due partite affronterà Salernitana e Lecce, i toscani potrebbero comunque chiudere la pratica promozione in anticipo.

Proprio i pugliesi, che hanno migliorato l’apporto offensivo sotto porta, sono chiamati ad altri scontri di tutto rispetto. E dovranno affrontare nelle prossime quattro gare almeno tre scontri diretti contro Spal, Cittadella e Monza. A vario titolo e con varie soluzioni, la squadra di Corini deve aumentare i raggi del suo motori se vorrà tornare in Serie A dopo un solo torneo cadetto.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> La Serie B si ferma in un caso

Il mischione che diventa minestrone

Paletta del Monza - Getty images
Gabriel Paletta, in Serie B il Monza ha decisamente qualche difficoltà – Getty images

Tutte le squadre impegnate in questa lotta vorranno evitare i playoff, o raggiungerli senza grossi patemi. La scorsa stagione, nonché nelle precedenti, i problemi di classifica e delle differenze reti hanno tenuti tutti con il fiato sospeso.

Proprio per questo, c’è bisogno dei tre punti in ogni campo. Lo sa bene la Salernitana, sorniona con Fabrizio Castori, e chiamata a un calendario misto. Affronterà squadre disperate in zona salvezza, altre già tranquille nonché scontri diretti da dentro o fuori.

Il Monza, invece, è atteso sempre a quel qualcosa in più visto a tratti solamente nel girone d’andata. Dovrà affrontare Salernitana e Lecce, e questo potrebbe essere il crocevia di stagione. Fare sei punti di fila, probabilmente, potrebbe dare lo stacco ai brianzoli, altrimenti ci sarà una poule promozione di difficile interpretazione. Mario Balotelli e Kevin Boateng agli spareggi per andare in Serie A?

Il Venezia è la squadra che ha una massima resa con una rosa non irresistibile, ma ha saputo fare di necessità virtù. Merito di Paolo Zanetti, il calendario dei lagunari non appare impossibile, l’unico pericolo sarebbe la Salernitana.

Occhio al Cittadella, che arriva sempre a destinazione in questo periodo della stagione. Sa trovare le risorse e sa fare blitz esterni. Il Chievo, invece, non scenderà oltre Ascoli nelle sue prossime trasferte, mentre la Spal avrà un giro d’Italia interessante partendo proprio dal match di Lecce in programma sabato.