Jorginho verso l’Italia? L’agente lo avvicina a una big

jorginho a napoli - getty images
La felicità del centrocampista in Italia - Getty Images

Jorginho verso il ritorno in Italia? C’è qualche buona possibilità di riportarlo in Serie A, ma il Chelsea non mollerà così facilmente la presa…

La Serie A senza registi ha bisogno di Jorginho. Le qualità dell’ex brasiliano sono merce da trovare un po’ in tutte le big del campionato, che proprio in cabina di regia hanno le maggiori difficoltà. Non è un caso che Jorginho, dopo la disputa degli Europei itineranti, potrebbe rimanere in Italia, le offerte non mancano ma c’è da convincere il Chelsea.

La squadra londinese per il momento spara alto: 50 milioni per trattare, cifra importante ma che può essere abbassata decisamente con qualche contropartita. Cosa che non può fare il Napoli, anche se questa è la meta preferita dal regista. Tramite il suo agente, infatti, si è appreso del desiderio di Jorginho di tornare al San Paolo per vincere uno scudetto. Si era trovato bene in maglia azzurra, dopo la Serie A conquistata e ben giocata con il Verona. A Napoli riuscì a scalzare Valdifiori, preso come pupillo di Maurizio Sarri, e si è pian piano conquistato un posto tra i migliori centrocampisti per ruolo e numero di palloni giocati.

Lo spazio conquistato in Nazionale dimostra la bontà della tecnica, per un elemento che aveva esordito… nella sfida più assurda. In quel maledetto spareggio tra Italia e Svezia fu il migliore in campo, tanto per aumentare i rimpianti di chi non lo aveva convocato in precedenza.

L’uomo per tutti i gusti

rigore Jorginho - Getty images
Jorginho è il metronomo del Chelsea, ma ha nostalgia dell’Italia – Getty Images

La cabina di regia per le squadre italiane è necessaria. Lo sa bene l’Inter che vorrebbe un altro elemento nel ruolo, per affiancarlo a Stefano Sensi non troppo affidabile dal punto di vista fisico. Jorginho ben si adatterebbe con il gioco di Conte, andrebbe a coprire quei buchi di verticalizzazione in mediana troppo spesso oggetti di ripartenze.

Dalla sua, ha il vantaggio di lottare in un Chelsea che di pressioni ne ha sempre in abbondanza, tornare a giocare in Italia e con Conte non sarebbe un grandissimo problema.

Ma Jorginho potrebbe essere l’uomo giusto al momento giusto per la Juventus. Sarri spingeva per il suo acquisto, la Juventus preferì percorrere altre strade. Ora anche Andrea Pirlo punta con decisione su questa scelta, sarebbe un elemento ideale nel mezzo della linea bianconera. Fermo restando il paragone che non si può fare, un emulo di Pirlo in tutto il mondo non c’è, un buon sostituto però sì.

Il Milan per qualità potrebbe pensarci, ma la componente economica non porta a questo matrimonio, almeno facilmente. In un centrocampo muscolare e con Sandro Tonali ancora in attesa di maturazione, Jorginho sarebbe il metronomo ideale per Stefano Pioli. I rossoneri, per altro, con il Chelsea devono ancora trattare per il riscatto di Tomori, e non avverrà proprio a due lire.

Sicuramente nelle prossime settimane gli spifferi di mercato aumenteranno: Napoli è il sogno, Juventus o Inter la pista più concreta.