La Bundesliga sceglie: meglio la rabbia Bayern o il cuore Lipsia?

bayern monaco
Getty Images

La Bundesliga è ancora in pieno show. Il Bayern Monaco non ha affondato il colpo, il Lipsia ha ancora qualche speranza. E che lotta per l’Europa.

Il Bayern Monaco e la Bundesliga faticano a convolare a nozze. Così, in effetti, sembra anche se i bavaresi hanno dalla loro parte una giustifica di assenze abbastanza lunga. Il campionato però scorre e i punti rimangono sempre pochi, questi prossimi sei turni dovranno registrare un ulteriore segnale del Bayern Monaco. Che andrà domani sul campo del Wolfsburg terzo in classifica, e non sarà una gara mica da ridere. Trasferta insidiosa per i bavaresi, alla ricerca comunque di un modo per uscire da questa empasse.

Soprattutto, la gara di sabato pomeriggio avrà un antefatto, ovvero il risultato tra Lipsia ed Hoffenheim. Che potrebbe dare un nuovo corso, il Lipsia in caso di vittoria si riporterebbe a meno due, dando così maggior pressione alla capolista. In effetti contro l’Hoffenheim appare favorita la squadra targata Red Bull, che domenica ha inflitto quattro marcature al malcapitato Werder Brema.

Soprattutto, il Lipsia ha dimostrato di aver artiglieria giovane ma pesante, utilissima per un rush finale da non perdere. Il giovane tecnico Julien Nagelsmann affronterà il suo passato, contribuì a rendere grande l’Hoffenheim prima dell’approdo al Lipsia. Altre gare da seguire, proprio in vista mercato, perché è un tecnico che sicuramente a fine stagione potrebbe pensare a un addio. La Bundesliga va già stretta.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Una voce clamorosa coinvolge proprio il giovane mister

Un turbine di emozioni e di dettagli

Borussia gol preso - getty images
La Bundesliga tra Bayern Monaco e Lipsia: poteva inserirsi anche il Borussia Dortmund – Getty images

Il torneo ormai sta dando manovre di margini in tutte le fasce del torneo. Anche la lotta per l’ultimo posto in Champions è abbastanza monitorato, all’Eintracht Francoforte toccherà il compito di difenderlo da qui sino al termine. I sette punti di distacco dal Borussia Dortmund dovrebbe ro essere un buon margine, anche se nei gialloneri si attende il nuovo allungo di Haaland, pur godendo del nuovo talento Knauff. Che è stato paragonato già a Sancho e Gnabry, tanto per far capire le attese su questo campioncino del Dortmund.

Curiosità anche per l’Union Berlino, che ha toccato 40 punti fermando i campioni in carica con un pareggio festeggiato a mo’ di vittoria. Soprattutto, si sta pian piano radicando verso l’Europa, potrebbe essere una sorpresa per il finale. La squadra più a “sinistra” della prima parte di classifica ha raggiunto anche un altro record, ovvero più adesioni rispetto ai rivali dell’Hertha, che lottano per evitare la retrocessione così come lo spareggio con la terza della seconda serie.

Proprio l’Hertha domenica avrà una sorta di spareggio, dovendo andar a far visita al Mainz. Quest’ultimo si è già sbarazzato in trasferta del Colonia e con un’altra vittoria potrebbe fare slam in zona salvezza. Dall’Hertha per organico e aspettative ci si attende di più: possono retrocedere calciatori del calibro di Guendouzi, Khedira e Piatek?