Calciatori veloci sfidano giocatori lenti: la partita è iniziata

Kylian Mbappé
Kylian Mbappé (Getty Images)

La velocità nello sport viene considerata indispensabile, ma non sempre è così. Questa è la sfida tra calciatori veloci contro giocatori lenti dai piedi fatati. Chi vincerà? 

In questa partita di calcio immaginaria tra lepri e tartarughe, voi su chi scommettereste? In molti punterebbero tutto sui velocisti, naturalmente, con Mbappé, Cristiano Ronaldo in attacco. Ma se nella squadra dei calciatori lenti giocassero Pirlo, Lucas Leiva e Fabregas, il risultato non sarebbe più così scontato.

Leggi anche: Allegri come Trapattoni e Ancelotti: Serie A “beffata”

Leggi anche: I nuovi lavori degli ex calciatori e la pensione nel calcio

Le lepri con i tacchetti

Nella squadra dei calciatori più veloci, in porta Joe Hart del Tottenham. Ricordiamo tutti il suo impressionante scatto da porta a porta nel derby di Manchester, quando il portiere vestiva la divisa azzurra del City. In quell’occasione Hart parò un tiro in velocità dopo aver corso per tutto il campo.

Sulle fasce il velocissimo Hakimi dell’Inter e Alphonse Davis del Bayern Monaco, che ha vinto la Palma d’Oro come giocatore più rapido del 2020; entrambi i terzini hanno una velocità massima che supera i 36 km/h. Mentre al centro della difesa Kyle Walker del Manchester City che corre a 35,21 km/h e Kostas Manolas del Napoli, uno dei difensori più forti della Serie A.

A centrocampo Kingsley Coman del Bayern Monaco, il talento bianconero Federico Chiesa, e a sorpresa il mediano Erick Pulgar che raggiunge i 33,86 km/h ed in Europa è tra i giocatori che percorrere più km a partita.

In attacco la punta è Kylian Mbappé del PSG, considerato attualmente il calciatore più veloce al mondo. Il tridente si chiude con Cristiano Ronaldo e Gareth Bale che con le loro doti di velocisti potrebbero partecipare alle Olimpiadi.

Tartarughe dai piedi fatati

Andrea Pirlo
Andrea Pirlo (gtty Images)

Se nella squadra delle lepri del calcio, molti sono giocatori giovani, il team dei calciatori lenti, ma buoni, è formato da campioni di grande esperienza. In porta Petr Čech, ex portiere del Chelsea, ricordato per le sue grandi parate e la sua cuffia protettiva.

Difesa a tre, con Paolo Cannavaro che in FIFA 18 è tra i calciatori meno veloci del gioco, Jerome Boateng pilastro di 1,92 cm per 90 kg, e John Terry, ex difensore del Chelsea che nonostante la sua lentezza sul campo si è sempre fatto valere.

A centrocampo Fellaini, famoso per i capelloni e la pallonata in faccia diventata un meme, atleta dal fisico imponente e buon senso della posizione; Andrea Pirlo, ex calciatore dai piedi magici e grande visione di gioco, Lucas Leiva centrocampista della Lazio, classe 1987, e Cesc Fàbregas, fantasista del Monaco che ha vinto una coppa del mondo nel 2010 e due Europei con la nazionale spagnola.

In attacco Peter Crouch, ex giocatore inglese, alto, lento e goffo, ma imbattibile di testa e capace di segnare anche in rovesciata. Accanto a Crouch, El Chino Recoba, il Bartleby del calcio, definito da Moratti un attaccante maledettamente lento e pigro, che però con il pallone tra i piedi sapeva fare cose impossibili. Olivier Giroud del Chelsea si conquista il posto in formazione con velocità stimata di 29,19 km/h. Lento ma dal gol facile.