Storia del calcio: 4 giocatori e il loro salto di qualità con una partita

Moreno Torricelli
Moreno Torricelli (Getty Images)

La storia del calcio è costellata di giocatori che hanno cambiato la loro vita in una notte. Perché a volte basta la partita giusta per arrivare in grande club.

Quale giocatore di periferia non ha mai sognato almeno una volta di entrare in campo e sentire l’inno della Champions League? A volte capita. Qualcosa di simile è successo a Torricelli della Juventus e Vardy del Leicester, ma non solo a loro.

Leggi anche: Valore rosa Chelsea: un boom in Champions e una sorpresa

Leggi anche: Guardiola incredulo dopo il successo del Manchester: “E’ un bugiardo” – VIDEO

Storie di calciatori di periferia

Jamie Vardy
Jamie Vardy (Getty Images)

Moreno Torricelli: soprannominato “Geppetto”, era un terzino che nella Juventus di Roberto Baggio ha vinto 3 campionati ed una Champions League. La sua carriera inizia in promozione all’Oggiono, per passare più tardi alla Carratese in serie D. In quegli anni Torricelli lavorava in una falegnameria e giocava a calcio solo per passione. Poi in un’amichevole con la Juventus, venne notato da Trapattoni che lo volle ai bianconeri. Il resto è storia.

Antonio Cassano: El Pibe di Bari Vecchia è passato dal giocare tra le bancarelle alle giovanili del Bari nel giorno di pochi anni. Ma questo è solo l’inizio della storia calcistica del giovane barese. Il 18 dicembre 1999 in Puglia si giocava Bari-Inter e Cassano a solo 17 anni, ed al debutto da titolare in serie A, segna un gol fantastico che gli cambia la vita.

Alessandro Diamanti: Alino, come lo chiamano i tifosi, è un centrocampista che milita nel Western United F.C. in Australia. Il suo percorso è iniziato in serie C2 nel Prato, la sua città natale. Durante una partita viene adocchiato da Fabio Galante, ai tempi difensore del Livorno e lo chiama in squadra con sé negli amaranto. Da allora per Diamanti ci sono stati Livorno, West Ham, Bologna, fino ad approdare in Cina, in Australia e alla nazionale.

Jamie Vardy: nato in Inghilterra nel 1987, a 15 anni viene scartato dalla squadra della sua città perché ritenuto troppo magro. Giovanissimo inizia a lavorare in fabbrica, mentre continua a giocare a calcio nel tempo libero. Vardy aveva 24 anni quando da attaccante sconosciuto della quinta divisione, passa al Leicester nella Championship; a 26 anni ha esordito in Premier, l’anno dopo ha vinto il campionato inglese, e quello dopo ancora era in Champions League.