Il Brescia chiama la Serie A: il mercato gongola

Cistana Getty images
Cistana già convocato in nazionale: Cellino lo valuta bene - Getty images

Il Brescia con Cistana e Papetti può realizzare altre plusvalenze da sogno. Gongola Massimo Cellino, in caso di permanenza in Serie B può consolarsi facendo cassa.

Se ne parla poco e, proprio per questo, gli operatori del mercato sanno che fare un’asta non conviene mai. In particolare quando c’è da trovare qualche difensore giovane e italiano. Gli indizi portano tutti verso la Serie B, con il Brescia che ha in mano due potenziali carte da far sognare il proprio bilancio, ovvero Andrea Cistana ed Andrea Papetti.

Due elementi già visti in Serie A e che ben presto potrebbero tornarci o con il loro club (un po’ difficilmente, data la classifica), oppure trasferendosi quest’estate. E il loro presidente, Massimo Cellino, non li terrebbe in Lombardia a tutti i costi, quando c’è da vendere il presidente è sempre in prima fila se l’offerta è allettante. Lo ha già dimostrato con Sandro Tonali, la cessione è stata massimizzata, era difficile ottenere di più da un calciatore con all’attivo due campionati da titolare in carriera.

Così, occhio a questi due difensori e a come si muovono gli orizzonti del mercato. Il fatto di aver giocato poco paradossalmente va proprio in loro favore, perché chi li ha in agenda può sfruttare questo fatto e spingere maggiormente verso una cessione. In ogni caso, è il Brescia a garantirsi una sicurezza di bilancio nel prossimo futuro.

I due Andrea e le sirene italiane

Papetti Brescia - Getty images
Il Brescia ha anche Papetti da lanciare, già all’esordio in Serie A – Getty images

Sicuramente chi è più affidabile dei due è Cistana, per una questione anagrafica. Un anno di Serie A con buona fiducia per il Brescia, nonostante la retrocessione, con 21 presenze e un gol realizzato.

In particolare, fu agli onori della cronaca per la convocazione dell’autunno 2019 con la Nazionale di Roberto Mancini. Per chi ha iniziato la carriera in Serie D nel Civilerghe Mazzano, dopo tre anni assaporare l’aria di Coverciano è stato il massimo. Il Brescia, comunque, lo ha mantenuto con i piedi per terra, Cistana sta recuperando da un lungo infortunio al ginocchio ma ha anche doti da porta fortuna.

Cellino che crede anche in questo, sa che con Cistana il Brescia è quasi insuperabile: in Serie B, il Brescia ha perso solo cinque partite con il centrale in campo. Occhio alla Fiorentina per il prossimo futuro, mentre c’è chi lo ha sponsorizzato anche per il Napoli. Sicuramente chi lo acquista farà un buon affare.

Così come chi investirà su Andrea Papetti, di prospettiva classe 2001 e alla ricerca della maturazione. Nella scorsa stagione esordì contro il Sassuolo e segnò un gol al Verona, 11 partite in Serie A con qualche fallo di troppo. Da levigare il carattere e la foga che mette in campo, all’opposto è nella vita, ragazzo riflessivo e che piace per l’attaccamento alla maglia. Il Brescia gliela sfilerà solo con un pacco di milioni in cambio.