Juventus: così la Superlega ‘salva’ Pirlo dall’esonero?

Pirlo Lazio Porto Juve
Andrea Pirlo, allenatore della Juventus pronto a sfidare la Lazio (foto Instagram)

In casa Juventus la sconfitta di Bergamo contro l’Atalanta getta nuovamente l’ambiente nel più cupo pessimismo generale. I bianconeri pericolosamente al quarto posto, insidiati dal Napoli. Pirlo rischia l’esonero, la Superlega può ‘salvarlo‘?

Settimo ko in campionato per la Juventus, quarta partita senza vittorie su quattro partite in cui è mancato Cristiano Ronaldo. Sconfitta nello scontro diretto contro l’Atalanta, che pone i bianconeri in una situazione di svantaggio negli scontri diretti sia con la Dea (1-1 allo Stadium) che con il Napoli che insegue pericolosamente. Saranno sette partite di fondamentale importanza per i campioni d’Italia in carica, che prima di lasciare il testimone all’Inter sono chiamati al colpo di coda finale in questa stagione.

Pirlo perplesso - Getty images
Le perplessità di Andrea Pirlo, prima stagione stagione da tecnico juventino – Getty Images

Sette gare per blindare la qualificazione alla prossima Champions (almeno in teoria) e la finale di Coppa Italia da conquistare sempre contro i bergamaschi. Da ieri sono tornate di moda, in particolare modo sui social, le voci che parlano dell’esonero di Andrea Pirlo. Squadra scarica, senz’anima come mai era avvenuto negli ultimi 10 anni. Il pericolo di scivolare ulteriormente in classifica e di rimanere fuori dai primi 4 posti.

Leggi anche–> Superlega: Agnelli, social scatenati contro di lui

Ma cosa potrebbe accadere in caso di partenza, già nel prossimo anno, della Superlega? Che Pirlo possa essere ‘salvato‘ dalla nuova manifestazione che, in questo modo, garantirebbe ai bianconeri gli introiti economici necessari da poter investire sul mercato (e in parte risanare il bilancio)?

Esonero Pirlo, Superlega e non solo

Nelle ultime settimane il destino di Pirlo è stato dato da molti legato all’eventuale qualificazione in Champions League. Ma se già dal prossimo anno dovesse partire la Superlega, con conseguente non partecipazione della Juve vecchia alla Coppa dei Campioni, il tecnico bianconero potrebbe in qualche modo mantenere il suo posto?

Difficile pensare che Pirlo possa rimanere al timone della Juventus anche nella prossima stagione. Sia in caso di piazzamento Champions che, soprattutto, di quinto posto o risultato peggiore. A condannare Pirlo è la pochezza messa in campo dai suoi uomini (altrettanto, se non maggiormente, colpevoli rispetto al loro mister). È chiaro che servirà un restyling completo della rosa bianconera, con Paratici chiamato agli straordinari per aggiustare una squadra irriconoscibile negli ultimi mesi.

Qualsiasi sarà l’esito di questa stagione (e a prescindere dalle competizioni della prossima), insomma, il destino di Pirlo sembra segnato.