Superlega: un club abbandona il progetto, annuncio

superlega logo
Da twitter

A poche ore dalla nascita ufficiale della Superlega potrebbe profilarsi il primo grande colpo di scena. Uno dei club fondatori e firmatari starebbe sul punto di abbandonare il progetto: ne parlano in Inghilterra.

Ore turbolente ai vertici del calcio europeo. Dopo la comunicazione della nascita della Superlega per volontà di dodici club fondatori e firmatari, Uefa e Fifa sono sul piede di guerra minacciando sanzioni e provvedimenti contro le società che hanno ‘tradito’ il sistema. Si parla di una riunione proprio della Uefa fissata per questo venerdì che potrebbe sconvolgere i due tornei continentali in corso, Champions ed Europa League, tramite l’esclusione delle squadre che hanno aderito al progetto Superlega.

Leggi anche–> Superlega, Gosens ‘contro’ la Juventus

Chelsea, Real Madrid, Manchester City, Manchester United e Arsenal potrebbero essere clamorosamente squalificate dalle competizioni, ma proprio in queste ore si starebbe profilando un’altrettanto clamorosa ipotesi. Sembra, infatti, che una delle sei società inglesi firmatarie sia sul punto di rinunciare.

Un colpo di scena incredibile quello che anticipa il Times e che vorrebbe una delle “top 6” inglesi pronta ad uscire dal progetto Superlega. Non c’è ancora nessuna nota ufficiale ma si tratta per il momento solamente di voci e rumors. Pare, però, che il club disposto a rinunciare sia uno tra Chelsea e Manchester City. Tra l’altro, uno che rischierebbe l’esclusione dall’attuale Champions League. Aggiornamenti importanti sono attesi già nelle prossime, turbolente, ore.

Superlega, Ceferin contro i club e la Juventus

Intanto da Uefa e Fifa continuano ad arrivare bordate per voce dei rispettivi rappresentati, Ceferin e Infantino. Entrambi promettono di adottare misure drastiche contro i club che hanno aderito al progetto Superlega e, di riflesso, anche contro il giocatori che con queste squadre sono tesserati. A rischio per loro Europei e Mondiale, ma c’è attesa per sapere se venerdì i club ancora in corsa verranno esclusi da Champions ed Europa League.

Superlega comunicato Uefa
Aleksander Ceferin presidente della UEFA (Getty Images)

Vorrei rivolgermi ai presidenti di alcuni club, inglesi principalmente: signori, avete fatto un grande errore” ha detto Ceferin, che poi ha parla direttamente della Juventus: “Dove era la Juventus quindici anni fa? Per quanto ne so era in Serie B. Il calcio cambia, il calcio non appartiene a nessuno. O meglio, appartiene a tutti”, le parole del numero uno della Uefa al congresso che si sta tenendo a Montreux.