Juan Musso, il guardiano costa: Udinese pronta all’incasso

Musso pugno - getty images
Uscita senza paura dell'argentino, volando su Ibrahimovic - Getty images

Juan Musso è il portiere più cercato d’Italia. L’Udinese è quasi pronta all’addio dall’argentino, dal rendimento sempre costante in campionato.

La caccia a Juan Musso è aperta da tempo, con squadre che ormai si rincorrono. Praticamente mezza Serie A sta bussando all’Udinese per ottenere i servigi del forte portiere, maturato al posto di aver conquistato un posto al sole anche nella sua Nazionale.

Juan Musso è un portiere solido, appariscente il giusto e soprattutto capace come pochi di chiudere lo specchio della porta. Probabilmente è il portiere più esperto tra quelli di nuova generazione, capace di ottenere il massimo da una difesa, come quella dell’Udinese, senza grandi nomi o superstar.

Non a caso, chiudere la squadra con un solido muro è stata la base di Luca Gotti, che ha avuto nell’argentino un solido punto di riferimento. Ora la storia del calciomercato passerà necessariamente da Udine, passando prima per Rodrigo De Paul, la cui cessione è stata già annunciata. Se nel caso del trequartista ci potrebbe essere un acquirente a sorpresa, per il portiere i nomi sono stati già spoilerati. In qualche modo, quasi tutte le big hanno bisogno di Juan Musso in porta.

In ordine di classifica, partiamo dall’Inter. Ha bisogno dell’erede di Samir Handanovic, e ribussare nuovamente all’Udinese potrebbe essere un buon modo per assicurarsi il futuro. Anche perché l’argentino farebbe di buon grado, per almeno una stagione, l’apprendistato dallo sloveno prima di prendersi la porta del “Meazza”.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Il valzer dei portieri tiene vita nel nostro campionato

Le ambizioni che entrano in gioco

respinge Musso - Getty images
Un’uscita di Juan Musso che mantiene ottime medie con l’Udinese – Getty Images

Effettivamente, anche Juan Musso guarda alla prossima meta, se sarà da Champions o da Europa League. Il Milan, in caso di addio a Gigi Donnarumma, andrebbe diritto sull’argentino. Anche se non è una meta che fa impazzire il portiere – questo va detto – e i rossoneri non appaiono convintissimi. La priorità del Milan, ovviamente, è di rinnovare il contratto del suo numero 99.

Guardando le altre, il Napoli ha da tempo un filo diretto con l’Udinese. Se Alex Meret non ha convinto mentre David Ospina non fornisce garanzie adeguate, allora la missione del portiere diventa una necessità. Anche in questo caso, va vista la volontà del calciatore friulano nell’accettare la piazza di Napoli, il ricordo di Maradona può sbloccare una trattativa?

Ci pensa anche l’Atalanta, che di Gollini non ha più una fiducia estrema e tra qualche anno valuterà anche l’andamento del giovane e promettente Carnesecchi.

Sicuramente anche la Roma ha bisogno di un estremo difensore. L’addio a Pau Lopez e quello a Mirante in scadenza di contratto sono assodati, la scelta dei giallorossi è tra il friulano e Silvestri del Verona.

Altre informazioni arrivano anche dalla Lazio, che si è auto creata un problema nel mettere il dualismo tra Reina e Strakosha. Prossimamente se ne saprà di più, per ora l’Udinese ha in mano un tesoretto mica male da far fruttare. Senza dimenticare che, in casa bianconera, l’erede è già in casa: Scuffet se non proprio il promettente Perisan.