La Ligue 1 è un sogno: in quattro per un titolo

Neymar Psg - Getty images
Un curioso record per Neymar: in campionato ha giocato il 50% delle gare del Psg - Getty images

La Ligue 1 entra nel vivo e darà spettacolo. Quattro squadre in tre punti creano le condizioni per un incredibile finale di stagione.

Che quello francese non sia il campionato più tecnico ci abbiamo fatto il callo, ma che sia quello più divertente è una piacevole sorpresa. La Ligue 1 è un affare a quattro, e tutte possono vincere il torneo. Quattro squadre in tre punti ed equilibrio massimo, c’è chi ha più scontri diretti a favore e chi, invece, ha il miglior calendario a disposizione.

In ogni caso, nessuna ha aderito alla Superlega ed è già tanto di questi tempi, compreso il Paris Saint Germain che da anni sembra fare un mondo a parte ma che, in Francia, deve ancora rincorrere. Proprio Verratti e compagni sono attesi oggi alle 17 nel match contro il Metz, contro un avversario che si è un po’ sgonfiato nel girone di ritorno.

Trasferta comunque da prendere con le molle, la Ligue 1 quest’anno ha registrato ben otto sconfitte per la squadra di Pochettino, che anche domenica scorsa non è stata così fenomenale. Il 3-2 contro il Saint Etienne è maturato solo nel recupero con il gol decisivo di Icardi. Da ritrovare è la tenuta difensiva, la Ligue 1 spesso regala imprevisti e il Psg non ha, a volte, la giusta mentalità. Basti guardare la prestazione in porta di Rico, assolutamente pessimo nel match precedente.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Un campione blindato dal PSG: c’è l’annuncio

Lille vola, Lione e Monaco alla finestra

gioco in Ligue 1 - Getty Images
La Ligue 1 non è un campionato tenero, si gioca all’assalto – Getty images

Il Lille è la squadra da battere, attualmente. E il Lione sa benissimo che le chance di scudetto passano per il match di domenica. Toccherà proprio domani all’Olympique ospitare la capolista, la Ligue 1 troverà un punto chiave di svolta. Una vittoria del Lione getterebbe nello sconforto il Lille che, al contrario, in caso di vittoria avrebbe eliminato dalla corsa un potenziale concorrente. C’è attesa, quindi, il Lille deve per altro riscattare il pari interno contro il Montpellier, che l’ha frenata domenica.

Tra le due litiganti… la terza in classifica gode? Il dubbio del Monaco resta abbastanza legittimo, proprio perché è la squadra più in forma della Ligue 1. Gioca bene, si diverte, fa tanti gol e viaggia sull’entusiasmo. Trascinata da Stevan Jovetic, è diventata un’arma in più per questo torneo la squadra del principato. Che rimane a tre punti dal Lille ma con il 3-0 a Bordeaux sta mettendo paura a tutti.

La gara di domani alle 17 sul campo dell’Angers potrebbe allungare la striscia positiva e far guardare con fiducia al futuro. Sicuramente il Monaco non ha proprio nulla da perdere.

Altre cinque gare, dunque, per la Ligue 1 più appassionante degli ultimi tempi. In un campionato che spesso ha avuto domini larghi, l’incertezza è il sale del torneo. Che è alla ricerca sempre di nuovi stimoli.