Showbol e Indoor Soccer: l’altro calcio nel campo ovale senza falli laterali

Indoor Soccer
Indoor Soccer (Getty Images)

Showbol e Indoor Soccer: niente falli laterali, cambi illimitati, gioco rapido e gol a volontà. Anche Totti e Maradona lo hanno sperimentato segnando con numeri da paura.

Esistono diverse versioni del calcio: 11 giocatori; calcetto a 5; e anche un tipo di futbol giocato in un un campo ovale con 6 giocatori per squadra. Showbol o Indoor Soccer? Dipende dalle dimensioni del campo, e in che parte del mondo vi trovate. In Italia trovare dei centri sportivi abilitati a questo nuovo sport non è facile, ma se capitate in Russia, Sud America, Stati Uniti, o Germania, i campionati sono tra i più competitivi.

LEGGI ANCHE: Ceferinout primo in tendenza Twitter: autogol della Uefa

LEGGI ANCHE: La Liga contro le big: torneo da vincere con i nervi saldi

Quando segnare vale doppio

Indoor Soccer
Indoor Soccer (Getty Images)

La differenza tra Showbol e Indoor Soccer sono poche, ma significative. Il calcio d’inizio è partito dal Canada intorno agli anni ’70, da un idea di Joe Martin, ex calciatore ungherese. In seguito questo sport è stato esportato nelle Americhe e in Europa assumendo sfumature diverse.

Lo Showbol è un tipo di calcio praticato in un campo ovale delimitato da mura in legno, senza falli laterali, con 2 tempi da 25 minuti e 10 di intervallo. Le squadre sono formate 6 giocatori e l’arbitro può sospendere il tempo in caso di infortunio; non per i cambi che sono senza limiti  e non richiedono il permesso del direttore di gara.

La competizione più importante di questo sport ovale è la Legends Cup, organizzata in Russia a febbraio di ogni anno. Nel 2018 la rappresentanza italiana è riuscita ad arrivare in finale perdendo però con la Russia 7-6. In campo anche Totti, che ha mostrato alcune delle sue prodezze da vero campione.

Indoor Soccer varia dallo Showbol nelle dimensioni del campo di gioco e nei 60 minuti divisi 4 tempi invece di due (scaduto il tempo vige la regola del golden goal). In questa versione statunitense, i gol valgono 2 o 3 punti a seconda se il tiro è partito prima o dopo una linea gialla segnata tra l’area e il centrocampo.