Sarri alla Roma, il Tottenham ha scelto il nuovo tecnico

Roma Sarri Milik
Maurizio Sarri, futuro allenatore della Roma (Getty Images)

Dopo l’esonero di Josè Mourinho da allenatore del Tottenham si sono fatti tanti nomi per la sua successione. Ora il tecnico ad interim è l’ex Under 23 Mason, ma a fine stagione arriverà la nuova guida: si è parlato di Sarri, ma c’è un altro in pole. Il toscano diretto alla Roma.

Complice forse anche il caos mediatico causato dalla Superlega, è passato fin troppo in sordina l’esonero dal Tottenham di José Mourinho. Sulla panchina dei londinesi dall’autunno del 2019, il portoghese è stato cacciato dal presidente Levy al termine di un ciclo non proprio felice sotto l’aspetto sportivo. Fuori dalla zona europea in Premier, eliminato agli ottavi di finale di Europa League per mano dello Stella Rossa e uno spogliatoio su cui sembrava aver perso il controllo.

Leggi anche–> Bayern Monaco: arriva il nuovo tecnico

Lo Special One è stato costretto a fare le valigie e, praticamente da 8 giorni, attende una nuova chiamata in vista della prossima stagione. Senza di lui il Tottenham ha appena perso la finale di Carabao Cup contro il City, allungando il digiuno da trofei che dura ormai dal 2008.

Per l’anno che verrà si era fatto il nome di Sarri per la panchina del Tottenham, ma il tecnico toscano pare ormai indirizzato verso la Roma. Rumors anche su Rodgers del Leicester, ma ora il profilo in pole sembra essere quello di ten Hag dell’Ajax. A rivelarlo è il tabloid britannico The Sun.

Sarri, sarà Roma: ma quel contratto con la Juve…

Il nome di Maurizio Sarri è stato caldo in chiave Tottenham per alcuni giorni, ma poi per l’ex Juve e Napoli ha preso sempre più piede l’ipotesi giallorossa. I primi contatti tra le parti sembra ci siano già stati, con Ramadani a colloquio con la dirigenza capitolina per poter mettere le basi della prossima stagione. Fonseca andrà via anche in caso di vittoria dell’Europa League e la Lupa ripartirà dall’allenatore toscano.

Sarri, però, dovrà liberarsi dal suo contratto con la Juventus. L’accordo con i bianconeri prevede infatti un’opzione per il terzo anno, che potrebbe essere però ‘annullata’ in caso di pagamento di una penale da parte del club piemontese. 2,5 milioni la cifra prefissata, ma possibile che si possa trovare un accordo di massima per liberare il tecnico. Aggiornamenti, anche sul fronte Tottenham-ten Hag, sono attesi quindi nelle prossime settimane. Per il tecnico olandese rimane viva anche la pista Lipsia dopo l’addio di Nagelsmann.